Berardi Juve, finalmente ci siamo

Pubblicato il autore: romolo simonicca Segui

sassuolo empoli serie a berardiMorata sempre più lontano da Torino, la Juventus è pronta a gettarsi a mani basse su Domenico Berardi, gioiellino del Sassuolo, da tempo in orbita bianconera. L’attaccante calabrese, avrebbe infatti fatto intendere, di essere disponibile al trasferimento alla corte di Allegri, cosa non scontata dato che in passato aveva più volte mostrato perplessità, in virtù del fatto che preferiva giocare e crescere a Sassuolo. Decisiva è stata, a quanto trapela, una telefonata tra il giocatore ed Allegri in cui il tecnico gli ha illustrato i suoi piani per la prossima stagione. Dunque, se come sembra, Morata lascerà la Juventus, Berardi è l’indiziato numero uno a raccoglierne l’eredità, avendo, in tal senso, per caratteristiche tecniche e giovane età, tutte le carte in regola.
Il nome di Berardi circola intorno a mondo Juve già da diversi anni: la società di Corso Galileo Ferraris, infatti, si era mossa in anticipo su tutti nell’estate del 2013, quando ne acquistò la comproprietà girando al Sassuolo il cartellino di Luca Marrone. Quando, nel giugno 2015, il Sassuolo ha risolto a suo favore la comproprietà, versando nelle casse bianconere 10 milioni di euro, la Juventus ha voluto tenere per sè l’opzione per riacquistarlo al termine della stagione, una sorta di clausola di recompra in salsa italiana. Ed è proprio in virtù di questa che Marotta sta per portarlo a Torino, così come fece per l’altro gioiello del Sassuolo, Zaza, dodici mesi fa. Dopo tre stagioni in Emilia, in cui ha segnato 49 reti, per il giovane attaccante è giunto il momento di misurarsi con una grande squadra, di scalpitare e lottare per un posto da titolare e di poter iniziare a mettere in bacheca qualche trofeo. L’ufficialità del matrimonio Berardi Juve dovrebbere arrivare nei prossimi giorni, con la Signora che verserà nelle casse del Sassuolo circa 25 milioni di euro.

Con l’arrivo di Berardi e la sempre più probabile partenza di Morata, il reparto avanzato juventino, sarà composto da ben tre giocatori under 25: Zaza, Dybala e lo stesso Berardi, più l’esperienza e il carisma di Mario Mandzuckic, anche se non è escluso l’arrivo di un altro giocatore o addirittura di un top player: il sogno rimane Edinson Cavani ed in tal caso a fargli posto sarebbe quasi sicuramente Zaza. Nel complesso si può affermare che la Juventus prosegua sulla linea di mercato impressa fin dall’arrivo del duo Marotta -Andrea Agnelli, ovvero investimenti anche onerosi, ma su giovani di qualità, meglio se italiani. Vanno in questa direzione anche le trattative per i due gioielli del Pescara, Caprari e Lapadula, senza contare che dagli abruzzesi, in inverno era già stato acquistato Mandragora.

Tornando a Berardi, andiamo a vedere quali possono essere le intenzioni tattiche di Allegri su di lui. Innanzi tutto sarebbe molto più adatto di Morata a fare l’esterno d’attacco nel 4-3-3, ruolo che lo spagnolo in questa stagione ha spesso ricoperto con grande impegno e risultati alterni. Berardi è essenzialmente un’ala e quindi in quella zona di campo si troverebbe nella sua posizione naturale. Altro utilizzo dell’attaccante ventiduenne potrebbe essere quello di seconda punta in alternativa a Dybala, ma in molti affermano che nella testa del tecnico livornese, baleni l’idea di trasformarlo in quel trequartista che da tempo sta cercando sul mercato senza fortuna.

  •   
  •  
  •  
  •