Brozovic Atletico Madrid: Diego Simeone ha richiesto l’interista

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

brozovic atletico madridDiego Pablo Simeone pensa sempre all’Inter, ma questa volta a un giocatore in particolare, tanto che Brozovic Atletico Madrid è qualcosa di più di una fantasia di mercato, almeno secondo le indiscrezioni riportate da alcuni siti di calciomercato e da Il Sussidiario.net che ha riportato la notizia che Piero Ausilio, il direttore sportivo dell’Inter, si è incontrato con l’amministratore delegato dell’Atletico Manuel Angel Gil, che vorrebbe realizzare il desiderio del suo attuale tecnico che vede nel croato l’uomo giusto per dettare le giuste geometrie in mezzo al campo. L’operazione dovrebbe andare a buon fine, anche se non ha l’assenso di Mancini, che giudica Brozovic una pedina fondamentale per il suo gioco che specialmente nella parte finale del campionato era iniziato a raffiorare. Esaminando il centrocampo dell’Inter c’è da notare che il croato è l’unico regista della squadra (se si vuole escludere il primavera Gnoukouri), e per questa ragione il sacrificio potrebbe essere veramente molto sentito, anche se inevitabile visto il cospicuo apporto economico che Gil sarebbe pronto a versare a Thohir, che come ben si sa è a caccia di liquidità ed è quindi costretto a vendere alcune delle sue perle.

Leggi anche:  Nuno Tavares nel mirino del Napoli: offerta al Benfica

Brozovic Atletico Madrid: Mancini si riconsolerebbe con Dzeko

Roberto Mancini non ha ben gradito la trattativa che porterebbe Brozovic all’Altetico Madrid, vista anche l’imminente partenza di Handanovic, vicinissimo al PSG, che indebolirà notevolmente una squadra che perderebbe uno dei maggiori apporti difensivi della stagione. Una nota positiva per il tecnico di Jesi però ci sarebbe, ed è rappresentata da Dzeko, suo pupillo ai tempi del Manchester City con il quale ha vinto la Premier, e in rotta con la Roma, che sembra volerlo scaricare. L’affare Dzeko si farà in virtù di un altra illustre cessione, quella di Icardi, centravanti molto amato dal popolo nerazzurro ma che non ha mai legato con Mancini che gli preferirebbe per l’appunto l’ex centravanti bosniaco del Manchester, calciatore che con l’attuale tecnico interista ha fatto faville in premier e che rimane, nonostante il brutto anno con la Roma, uno dei centravanti più forti in circolazione, vera e propria bandiera nazionale in Bosnia.

Leggi anche:  Locatelli, in corsa anche il Borussia Dortmund

Brozovic Atletico Madrid: si comincia a delineare la nuova Inter

La nuova Inter di Mancini inizia a delinearsi, partendo proprio dalle partenze di Brozovic, Handanovic e Icardi. Ausilio ha già portato alla corte di Thohir Banega, stella del Siviglia che ha conquistato la terza Europa League di fila, e che potrebbe conquistare la quarta proprio in nerazzurro, regalando al nuovo presidente il suo primo trofeo. Oltre all’Argentino si prospetta l’ingresso in prima squadra dalla primavera del regista Gnoukouri e del portiere Radu, che si sono ben distinti nel campionato giovanile e sono stati considerati da Vecchi pronti per giocare in serie A, magari non da titolari, ma sicuramente da subentri degni di nota. Ausilio è poi alla caccia di altri parametri zero da regalare a Mancini, che potrebbe avere a disposizione anche Sirigu, portiere della nazionale italiana che rientrerebbe in uno scambio con il PSG per Handanovic, e Dzeko, che l’Inter avrebbe richiesto nell’operazione che porterebbe Icardi alla Roma.

  •   
  •  
  •  
  •