Calciomercato: asse Milano-Madrid per il prestito di Kovacic

Pubblicato il autore: Simone Satragno Segui

linkedin-790x310
Un’idea nata mesi fa, per la precisione nel mese di marzo, quando il 4-4-2 di Mihajlovic, con il solo Montolivo a far da regista, iniziava ad evidenziare sostanziali lacune in fase di costrutto. Poi i rumors sono stati confermati in Spagna, e quella che sembrava solo una suggestione, nata dai soliti, fitti rapporti tra Galliani e Florentino Perez, è diventata una vera e propria trattativa. Obiettivo, riportare Mateo Kovacic a Milano: una necessità impellente, che servirebbe a dare una certa autorevolezza ad un reparto, quello di centrocampo, oggettivamente tra i più colpevoli dell’ennesimo fallimento stagionale. La notizia del giorno è che, dopo un intenso periodo di riflessione, il croato  (che è stato pagato solo la scorsa estate circa 30 milioni dai blancos), spinto anche dalla sua compagna, favorevole al ritorno nella Capitale della moda, avrebbe accettato la corte dei rossoneri. Ora la palla passa a Real e Milan.
Dopo un periodo di stallo nel quale il nome di Mateo Kovacic, giovane centrocampista del Real Madrid ed ex Inter, è stato più volte accostato al Milan, ha ripreso quota. La novità di queste ore è che il club di via Aldo Rossi avrebbe iniziato a muoversi ufficialmente per provare a portarlo a Milanello: secondo quanto riferisce oggi sportmediaset.it, infatti, Adriano Galliani avrebbe fatto un primo sondaggio con il croato dei Blancos, che tornerebbe volentieri a Milano visto le difficoltà nel trovare spazio da titolare nel Real Madrid.

Leggi anche:  Roma, Tiago Pinto tra uscite e nuovi arrivi: il punto della situazione

L’affare non sembra essere impossibile anche visti gli ottimi rapporti che ci sono tra Real Madrid e Milan, con quest’ultimo che vorrebbe prenderlo in prestito con diritto di riscatto. La società milanista è quindi pronta ad accoglierlo a braccia aperte, ma prima di trattare con gli spagnoli bisogna vedere quale sarà il futuro societario vista l’esclusiva con la cordata cinese e il nuovo progetto tecnico, che non si sa chi vedrà come allenatore nella prossima stagione. Obiettivo di Galliani, riuscire a fissare il riscatto intorno ai 22-23 milioni: cifre che, in ogni caso, andrebbero avallate dalla cordata cinese che sta trattando in esclusiva l’acquisizione del club. Quel che è certo è che l’inserimento del regista del Real andrebbe a pennello anche per il futuro tecnico: Giampaolo, ad oggi il più quotato per la panchina rossonera del futuro, in stagione a Empoli ha giocato un 4-3-1-2 molto tecnico a centrocampo. Montolivo, Bonaventura e , in tal senso, potrebbero essere i suoi nuovi Zielinski, Paredes e Saponara.

  •   
  •  
  •  
  •