Calciomercato Juventus, il punto: da Pjanic a Sirigu, passando per Montolivo e De Sciglio

Pubblicato il autore: Valerio Pieraccini Segui

pjanic, claciomercato juventus, pjanic juventus
Importanti novità giungono da Roma, sul fronte calciomercato della Juventus.

Miralem Pjanic, obiettivo juventino per rinforzare il centrocampo, dopo la partita vinta dalla Roma contro il Chievo: “Io ho altri due anni di contratto, ma nel calcio non si sa mai. A Roma, comunque, sto molto bene e mi diverto con questi compagni“. Il bosniaco non si sbilancia sul futuro, visto che il suo destino è chiaramente legato alla clausola di rescissione, da 38 milioni di euro, presente nel contratto che lo lega ai giallorossi fino al 2018. Roma che avrebbe provato a sondare lavolontà di Pjanic di rinnovare il sodalizio, ma il giocatore non sembrerebbe propenso in tal senso. L’ingaggio annuale del classe ’90 sfiora già i 4 milioni netti all’anno e l’interesse di Juventus, PSG, Bayern e Barça lo rende orgoglioso. Il presidente romanista James Pallotta ha dichiarato: “Non venderemo né Nainggolan né Pjanic” – ma si sa, nel calcio tutto è possibile. Secondo quanto raccolto da Il Messaggero, l’allenatore avrebbe parlato, tramite alcuni intermediari, con il centrocampista bosniaco per cercare di capire se sussista la possibilità di un suo trasferimento in bianconero e le dichiarazione rilasciate ieri sono chiare. “La società bianconera è forte perché lavora molto bene: si vede dalla sua storia. Quest’anno siamo calati un po’ e ci hanno ripreso punti. Ma per fare bene come loro dobbiamo essere più continui. Conosciamo le loro qualità e non è facile essere alla loro altezza. Ma si può fare“. Il procuratore di Pjanic  ha riferito ai vertici di Corso Galileo Ferraris la disponibilità del giocatore ad un eventuale trasferimento con la maglia della Juventus. Il centrocampista bosniaco, in questa stagione, ha segnato la bellezza di 12 reti tra campionato e Champions e rappresenterebbe un riforzo di estrema qualità per la metà campo juventina, potendo giocare sia da mezz’ala che da trequartista o regista. Ricordiamo che, nei passati affari di calciomercato tra Juventus e Roma, Emerson e Fabio Capello, nel 2004, giunsero a Torino, in maniera assolutamente sorprendente.
Per quanto riguarda poi gli altri nomi, Massimiliano Allegri ha espressamente individuato in Mattia De Sciglio la propria scelta ideale come vice-Lichtsteiner (e, in un futuro non troppo remoto, possibile suo erede). La Juventus, già dal passato gennaio, è in pressing sul terzino classe ’92 e, a quanto risulta, avrebbe già mosso i primi passi ufficiali col Milan. Ma la novità degli ultimi giorni è rappresentata da Riccardo Montolivo. Il tecnico livornese avrebbe infatti chiesto a Marotta di fare un tentativo per l’ex Atalanta e Fiorentina, in scadenza di contratto con i rossoneri, per sostituire, almeno nella parte iniziale della prossima stagione, Claudio Marchisio.
Passando al delicato ruolo di vice-Buffon, Norberto Neto vorrebbe giocare di più per ottenere una chiamata dalla propria Selezione Nazionale e sarà, con ogni probabilità, ceduto all’estero. Quindi, il nome più caldo per i bianconeri sarebbe quello di Salvatore Sirigu del Paris Saint-Germain. Il giocatore sardo, dopo alcune stagioni da protagonista, è stato superato nelle gerarchie dei parigini da Trapp e, per tale motivo, non sarebbe felice. La Juventus si è mossa per tempo ed avrebbe bloccato il giocatore, anche nell’ottica di riallacciare i rapporti con il PSG dopo lo sgarbo-Coman. L’ex Palermo avrebbe addirittura rifiutato un’offerta della Fiorentina che avrebbe voluta affidargli un ruolo da titolare nell’11 di Paulo Sousa.
  •   
  •  
  •  
  •