Calciomercato Milan: a tre giorni dalla finale di Coppa Italia, cosa bolle in pentola?

Pubblicato il autore: Pietro D'Alessandro Segui

ac_milan_2012_1280x1024
Aria di grandi manovre in casa Milan! Anche se apparentemente tutte le energie fisiche e mentali sono riservate alla preparazione della finale della Coppa Italia 2016, il lavoro dedicato al calciomercato è intenso e senza soste. La sensazione è che, essendo ormai definito l’accordo con il gruppo cinese che fa capo all’Evergrande Real Estate Group, si stiano già attuando le direttive stabilite dalla prossima nuova proprietà. Ed ecco spuntare il nome del possibile nuovo allenatore, il francese Rudy Garcia, ancora sul libro paga della Roma. Rudy Garcia sembra abbia fatto tramontare l’idea Giampaolo, insistentemente consigliato a Silvio Berlusconi da Arrigo Sacchi, indimenticato trainer del Milan “olandese”. E le ultime dichiarazioni di Cristian Brocchi «questo non è il Milan nel quale sono cresciuto e dove tutti avevano la stessa idea di calcio e inseguivano la stessa missione ricevuta dalla società ……………Siamo lontani da quello che era il mio Milan, ora le diverse aree sono scollegate, il senso di appartenenza non c’è, c’è negatività che s’infila nelle crepe e provoca voragini. », fanno prevedere un addio al di là dell’esito della finale di sabato.

Leggi anche:  L'Atalanta accelera per prendere Musso: settimana decisiva. La situazione

Calciomercato Milan rinforzi

Tra i possibili rinforzi si parla sempre più di un possibile accordo con il Real Madrid per riportare a Milano, questa volta con la maglia rossonera, l’ex nerazzurro Mateo Kovacic, che avrebbe già dato la sua disponibilità. Per rafforzare la retroguardia è spuntato il nome di Jeffrey Bruma, difensore centrale del PSV Eindhoven. Il ventiquattrenne olandese, dotato di buona tecnica e forte fisicamente, ha trascorsi nel Chelsea, che lo ingaggiò quando aveva appena sedici anni e nell’Amburgo.

Calciomercato Milan cessioni

Per far posto a Jeffrey Bruma, il Milan sarebbe disposto a rinunciare ad Alex, visto la disponibilità del PSV Eindhoven ad accoglierlo. Il Liverpool si è fatto avanti per Niang, ma lo scambio proposto con Mario Balotelli non entusiasma la dirigenza milanista. Dell’ultim’ora un interessamento per Balotelli, che al Milan è in prestito, dell’Espanyol, che potrebbe convincere il Liverpool a dirottare “SuperMario” in Spagna.
Ma, malgrado questa aria di grandi manovre con tante voci relative a rinforzi e cessioni, non lascia tranquilli i tifosi rossoneri l’impressione che ci sia molta confusione nel Milan, come si evince dalle parole di Brocchi e come peraltro sottolineato da Demetrio Albertini, che ha detto in proposito “confusione genera confusione”. A tre giorni da un incontro così importante contro una squadra forte come la Juventus, il pericolo scoramento è forte. Ai supporter milanisti non resta altro che aggrapparsi ad un altro concetto espresso da Albertini “Quante chance ha il Milan di battere la Juve? Poche, bisogna essere onesti, però non sempre la squadra migliore vince la finale. Io con il Milan ho vinto una Coppa Campioni contro il Barcellona quando eravamo sfavoriti e ne ho persa una con il Marsiglia da favoriti. Tiferò per loro”, sperando che si verifichi nuovamente quanto rievocato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: