Calciomercato Milan: Bacca verso la Cina, Ibrahimovic il sogno, spunta Dzeko

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

calciomercato milan baccaCarlos Bacca sarà il sacrificato in casa rossonera per operare sul prossimo calciomercato Milan, è questa la sensazione che si respira a Milanello, salvo che la trattativa tra la Fininvest e i cinesi vada a buon fine e porti capitali freschi nella società di via Aldo Rossi. Bacca era già stato richiesto a gennaio da vari club cinesi pronti a offrire 60 milioni di euro per il bomber colombiano, ma Galliani in quella sessione di calciomercato Milan declinò tutte le offerte per l’ex Siviglia. Ora la situazione potrebbe cambiare, Bacca ha preso molto male l’esonero di Mihajlovic e, forte dei suoi 19 gol stagionali, potrebbe chiedere di andare via nel prossimo calciomercato Milan. Al di là dei soliti cinesi, Chelsea e Bayern Monaco restano alla finestra per Bacca, molto stimato da Conte e Ancelotti, che punterebbero molto sulle capacità realizzative del colombiano. E’ chiaro che il Milan dovrà farsi pronto in caso di partenza del suo attaccante migliore, per la terza estate consecutiva è partito il tormentone Ibrahimovic, ma i costi per riportare lo svedese in rossonero potrebbero essere proibitivi. Più percorribile per il calciomercato Milan la pista che porta Edin Dzeko, vecchio pallino di Galliani, stanco della panchina a Roma e voglioso di riscatto. L’operazione Dzeko sarebbe facilitata dagli ottimi rapporti tra Milan e Roma , che nei prossimi giorni dovranno discutere del riscatto di Stephan El Shaarawy. Dzeko poteva vestire il rossonero già sei anni fa, nell’estate del 2009 con Leonardo in panchina, Galliani provò ad acquistare il bosniaco, salvo poi ripiegare su Huntelaar, per le eccessive pretese economiche del Wolfsburg.

Calciomercato Milan: Pavoletti e Zaza le alternative made in Italy

E’ chiaro che Ibrahimovic e Dzeko sono nomi possibili solo a patto che i cinesi entrino nel Milan, altrimenti nel prossimo calciomercato Milan si guarderà ai bomber di casa nostra. Leonardo Pavoletti e Simone Zaza piacciono al Milan, in più avrebbero costi decisamente inferiori a quelli di Ibrahimovic e Dzeko, soprattutto per quanto riguarda gli ingaggi. Pavoletti era già stato sondato a gennaio per ovviare ad una repentina partenza di Bacca, gli ottimi rapporti tra Preziosi e Galliani faciliterebbero ulteriormente l’arrivo in rossonero dell’ex Sassuolo. Con la Juventus invece potrebbe essere aperto un discorso che metterebbe Zaza e De Sciglio al centro di uno scambio, vantaggioso per entrambe le società. I due ragazzi hanno voglia di cambiare aria e le due società li potrebbero accontentare, con il Milan che potrebbe limitare l’esborso economico, visto che Zaza ha una valutazione di 18 milioni di euro , quella di De Sciglio non supera i 10. Il prossimo calciomercato Milan ha la Cina nel destino, senza i soldi degli investitori orientai sarà un mercato votato al risparmio, senza soldi non si canta messa, questo vale anche a Milanello.

  •   
  •  
  •  
  •