Calciomercato Milan, da Dzeko a Suso passando per Ibra e Vidal

Pubblicato il autore: Gianluca Cedolin Segui

Calciomercato Milan
Calciomercato Milan, la solita telenovela
– Come negli anni passati ad ogni sessione di mercato in casa rossonera si parlava di un possibile ritorno di Ricardo Kakà (poi avveratosi nella stagione 2012/2013), negli ultimi anni continua a tenere banco il nome di Zlatan Ibrahimovic. Il fuoriclasse svedese lascerà quasi sicuramente il PSG e, pur avendo offerte da tutta Europa e da tutto il mondo, non ha mai fatto mistero di sentirsi molto legato al Milan, spesso definita da lui la squadra migliore nella quale ha giocato. Gli ostacoli per un ritorno di Ibra a Milanello sono principalmente due: l’ingaggio faraonico percepito dal numero 10 del PSG e il fatto che Zlatan, al suo ultimo grande contratto della carriera, potrebbe optare per una squadra subito competitiva e che giochi la prossima Champions League, il grande tassello mancante nella sua carriera.

Calciomercato Milan, idea Dzeko – Soprattutto in caso di partenza di Bacca, richiesto dal Bayern di Ancelotti ma anche dalla Cina (dove sarebbero pronti a sborsare 35 milioni di euro per il colombiano), il Milan comunque interverrà sul mercato in attacco. In questo senso potrebbe tornare di moda la vecchia fiamma Edin Dzeko, molto ricercato ai tempi del Wolfsburg. Il bosniaco viene da una stagione deludente a Roma (8 gol e tanti, troppi errori), ma nelle esperienze passate in Germania e in Inghilterra ha dimostrato di essere un ottimo attaccante, e potrebbe rappresentare un’importante alternativa abbastanza low-cost.

Calciomercato Milan, Elsha e Suso che fanno? – Come purtroppo spesso succede ultimamente in casa rossonera, calciatori che con la maglia del Diavolo rendono poco e si infortunano tanto, appena lasciano Milanello innalzano il livello delle loro prestazioni. Ultimi due esempi lampanti della confusione che regna dalle parti di casa Milan sono El Shaarawy, completamente rinato all’ombra del Colosseo, e Suso, esploso con la maglia del Genoa e diventato un beniamino dei tifosi dopo la doppietta nel derby della lanterna. Per il Faraone è difficile ipotizzare un rientro a Milano, visto che la Roma quasi sicuramente eserciterà il diritto di riscatto (fissato a 13 milioni, che a questo punto sono davvero pochi per il numero 92). Discorso diverso invece per Suso, che a gennaio si è trasferito a Genova in prestito secco e che quindi almeno inizialmente tornerà in rossonero. La dirigenza del Milan sembra credere nello spagnolo classe 1993, ma in caso di un’offerta vicina ai 10-15 milioni, da parte dello stesso Genoa o anche dalla Premier o dalla Liga, l’ex Liverpool potrebbe essere lasciato partire per realizzare un’importante plusvalenza (era arrivato a parametro zero nel gennaio 2015).

Calciomercato Milan, gli ultimi nomi – Se per la panchina sono in netto rialzo le quotazioni di Unai Emery, allenatore del Siviglia che piace sia ai cinesi sia a Berlusconi, per quanto riguarda i nuovi acquisti del Milan sono diversi i nomi accostati al club di Via Aldo Rossi. In primis c’è Aleix Vidal, terzino destro nato nel 1989 e attualmente in forza al Barcellona, dove tuttavia trova poco spazio. El Mundo Deportivo qualche giorno fa raccontava di contatti già avviati tra la società rossonera e l’entourage del giocatore. Un altro nome tornato di moda è quello del principito Sosa, ex Napoli, Bayern e Atletico e da due anni al Besiktas. Trequartista di quasi 31 anni, rappresenterebbe un usato sicuro e di talento, ma non è forse il nome che scalda il cuore ormai gelido dei tifosi del Milan. Infine in questi giorni si parla anche di Savic, difensore montenegrino classe 1991, non troppo impiegato quest’anno all’Atletico Madrid. L’ex viola potrebbe far ritorno in Italia, dove piace anche alla Juve. Juve che non sembra mollare la presa su De Sciglio, nonostante le annate deludenti da cui proviene il laterale azzurro. Riuscirà anche lui a rilanciarsi lontano da Milanello?

  •   
  •  
  •  
  •