Calciomercato Milan, Galliani: “Ibrahimovic costa troppo”

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

ibrahimovic-milan

Calciomercato Milan, Galliani chiude al ritorno di Ibrahimovic: “Costa troppo”

Adriano Galliani ha chiuso, a quanto pare definitivamente, le porte per un possibile ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan.
Lo svedese è ora svincolato dopo la fine della sua avventura con il PSG e tra le possibili destinazioni si stava facendo strada proprio quella del ritorno in maglia rossonera: l’ad Galliani ha però stroncato sul nascere qualsiasi voce ai microfoni di Casa Premium. “Ci sono sempre incontri con Raiola (l’agente di Ibrahimovic, ndr), ma il problema vero non è quello di incontrare Mino, quanto quello di pagare Zlatan“.
Galliani è intervenuto in un evento allestito per la finale di Champions League tra Real Madrid e Atletico Madrid in programma questa sera proprio a San Siro. Sarà in campo anche Benzema, altro nome accostato più volte in passato ai rossoneri: “Non ho mai parlato nè con Benzema nè con il suo entourage: non abbiamo mai pensato a lui soprattutto perchè è molto stimato e ben visto da allenatori, dirigenza e presidenza del Real Madrid“.
A guidare l’attacco dell’Atletico di Simeone ci penserà Fernando Torres: lo spagnolo è forse uno dei rimpianti più grandi per i tifosi e la dirigenza rossonera. Giunto in rossonero nell’estate del 2014 dopo anni di successi e gol tra Atletico Madrid, Liverpool e Chelsea, non è mai riuscito a dimostrare le sue immense qualità collezionando il misero bottino di un gol in 10 presenze: a gennaio ha fatto ritorno all’Atletico Madrid, squadra con la quale ha messo a segno negli ultimi mesi 18 gol in 69 presenze, che si aggiungono ai 91 gol in 244 presenze collezionati tra la stagione 2000-01 e quella 2006-07 con la maglia dei colchoneros. Galliani su Torres si è espresso così: “Su Fernando in questo momento ci sono tanti rimpianti. Da noi non aveva fatto benissimo e voleva tornare a tutti i costi nella sua squadra del cuore. Sono molto contento per lui, è un ragazzo bravissimo e ci sentiamo spesso. Sono contento che abbia di nuovo la possibilità di disputare una finale di Champions League, ho visto di recente la finale tra Chelsea e Bayern Monaco e lui fu decisivo conquistando un importante calcio d’angolo entrando dalla panchina. La sua grande qualità è che oltre a essere un grande calciatore possiede il physique du role, sarebbe stato perfetto per il Milan“.

Leggi anche:  Il Milan risponde allo sgarbo Calhanoglu: pronto un ex neroazzurro!

Le ultime notizie sui rossoneri parlano inoltre di un forte interessamento per Kovacic, gioiellino del Real ex Inter su cui Galliani ha glissato un laconico “Vediamo” a conferma che qualcosa potrebbe succedere in tal senso.
Il ritorno di Ibrahimovic a Milano, sponda rossonera, è quindi stato smentito: quella con i rossoneri è stata la terza esperienza italiana per lo svedese dopo quelle con Juventus (2004-05/2005-06, 92 presenze e 26 reti) e Inter (2006-07/2008-09, 117 presenze e 66 gol). Ibrahimovic era stato acquistato dal Barcellona nell’estate del 2010 per l’importante cifra di 24 milioni: restò in rossonero per due anni prima di essere ceduto al PSG per 21 milioni, e totalizzò in queste due stagioni un totale di 56 reti in 85 presenze, conquistando di fatto un posto speciale nel cuore e nella mente dei tifosi del Milan.

  •   
  •  
  •  
  •