Calciomercato Napoli, Valdifiori sarà ceduto

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

mirko-valdifiori-napoli_dswtvsg9d21r1eidjps6squkh
Calciomercato Napoli, l’agente di Valdifiori conferma: “A giugno andrà via”.

L’ammissione è arrivata direttamente dalle parole dell’agente rilasciate a Radio Blu: il futuro di Mirko Valdifiori sembrava già da settimane in bilico ma ora non sembrano esserci più dubbi. “L’anno prossimo Valdifiori si trasferirà in una squadra che gli permetta di giocare con continuità.”
Valdifiori è arrivato quest’estate dall’Empoli insieme al suo compagno di squadra Hysaj e al mister Sarri: se però il terzino albanese, dopo un periodo di fisiologico ambientamento, ha conquistato con padronanza la fascia destra riuscendo a scalzare un pezzo importante della storia recente del Napoli come Maggio, il regista ha collezionato pochissime presenze (15 in totale) rispetto alle aspettative di inizio stagione.
Merito senz’altro dell’improvvsa esplosione di Jorginho, che seguendo i dettimi tattici di Sarri è riuscito finalmente ad esprimere tutto il suo potenziale fino ad arrivare alla convocazione in Nazionale: Valdifiori però non ha intenzione di restare a guardare e per questo l’anno prossimo cercherà una nuova sistemazione, presumibilmente Fiorentina o Torino.

L’interesse dei viola nei confronti di Valdifiori è certificato anche dalle parole dello stesso agente, Giuffredi: “Credo che Mirko sia il giocatore giusto per la Fiorentina per tanti punti di vista. Si sposa alla perfezione con il progetto tecnico viola e con il gioco improntato da Paulo Sousa. L’anno scorso, giocando sempre, ha dimostrato di avere le qualità per arrivare anche in Nazionale“. Un vero e proprio “occhiolino” lanciato alla dirigenza viola, quando mancano ormai poche settimane all’apertura della sessione estiva del calciomercato: Valdifiori, dopo anni in cui è stato protagonista all’Empoli e in cui probabilmente nella passata stagione è stato proprio insieme a Hysaj uno degli uomini più sorprendenti del campionato, saluterà Napoli dopo appena una, deludente, stagione. Il centrocampista sperava che il passaggio in azzurro rappresentasse un passo avanti per la sua carriera, ma spesso non è facile riuscire a ritagliarsi il proprio spazio in una grande squadra piena di ottimi giocatori, soprattutto se hai la “sfortuna” di assistere, sulla tua pelle, all’esplosione improvvisa di un grande talento come Jorginho, mai su questi livelli e galvanizzato dal 4-3-3 di Sarri, capace di dargli il giusto collocamento in campo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: