Cessione Milan: Berlusconi verso il no, vuole chiudere da vincente. Ecco la nuova idea del presidente

Pubblicato il autore: Mario Massimo Perri Segui

Il giorno dopo la beffarda finale di Coppa Italia, il Milan torna a pensare al futuro. Il presidente Berlusconi potrebbe, infatti, cambiare decisione sulla cessione Milan ai cinesi. Nonostante le pressioni dei suoi familiari, infatti, il patron milanista vuole chiudere la sua avventura nel mondo del calcio da uomo vincente, così come ha iniziato.

Silvio Berlusconi cessione Milan

Cessione Milan, Berlusconi potrebbe dire di no

Cessione Milan, gli sviluppi dopo la sconfitta in Coppa Italia

Il Milan, malgrado la sconfitta in finale di Coppa Italia contro la Juventus (guarda il video della premiazione), ha mostrato un ottimo gioco, dominando – per larghi tratti – contro una Juve spenta e abulica. Ciò ha dato una speranza, per il futuro prossimo, a Berlusconi, a cui la mancata vittoria è andata di traverso. Al termine del match, il presidente rossonero avrebbe confessato a Galliani di voler chiudere da vincente e che l’occasione di ieri sera poteva essere ghiotta per lasciare la società in mani altrui. La cessione Milan potrebbe essere, dunque, rimandata a dicembre, quando ci sarà la finale di Supercoppa – dal sapore di rivincita – tra Milan-Juventus. Per di più, il mancato accesso dei rossoneri in Europa per il terzo anno consecutivo non sarebbe visto di buon occhio dai cinesi, i quali puntano molto sull’espansione del brand Milan sul mercato asiatico.
Ecco, allora, spuntare l’idea di Berlusconi: cedere subito una quota di minoranza ai cinesi per restare al vertice della società fino a dicembre, mese nel quale potrebbe arrivare il 29/o trofeo della sua carriera presidenziale e che darebbe la chance di uscire (con la cessione di tutte le quote societarie) da vincitore. In questo modo, la società di via Aldo Rossi avrebbe soldi freschi per finanziare la sessione estiva di calciomercato.

Leggi anche:  Juve-Locatelli: la Vecchia Signora fa un passo in avanti

https://www.youtube.com/watch?v=HfWXvCkuI3Y

Cessione Milan e calciomercato

Grazie a questo scenario ed alla parziale cessione Milan, la sessione estiva di calciomercato potrebbe riservare numerose sorprese ai tifosi rossoneri, a partire dall’allenatore. Con Brocchi che potrebbe far ritorno nella squadra primavera, sulla panchina del Milan dovrebbe sedere, nella prossima stagione, Unai Emery, il tecnico del Siviglia vincitore delle ultime tre edizioni dell’Europa League. Il 44enne di Hondarribia ritroverebbe il suo pupillo, Carlos Bacca, e potrebbe portare con sè Iborra e Gameiro, uomini di fiducia del suo ‘ultimo Siviglia’. Infine, una delle condizioni che potrebbero portare i cinesi ad accettare questo disegno, potrebbe essere quella di far posto, in società, a Paolo Maldini, a scapito di Adriano Galliani, attuale ad rossonero che lascerebbe, dopo 30 anni, il Milan.

  •   
  •  
  •  
  •