Chi è Andre Gomes, obiettivo del mercato juventino? Caratteristiche e highlights (VIDEO)

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso Segui

Andrè Gomes

La Juventus e Andrè Gomes sono davvero vicini. Nei prossimi giorni, infatti, il direttore generale dei bianconeri, Beppe Marotta, dovrebbe incontrarsi con i dirigenti del Valencia, società che detiene il cartellino del centrocampista portoghese, e formulare un’offerta. Almeno inizialmente gli spagnoli avevano chiesta la cifra (esagerata) di 50 milioni di euro, mentre la Juventus non vuole andare oltre i 30. Alla fine è probabile che le parti trovino un accordo sui 25 milioni, un prezzo oggettivamente equo, che accontenterebbe un po’ tutti: il Valencia che realizzerebbe una plusvalenza di circa 10 milioni di euro e la Juventus che andrebbe quindi a infoltire la rosa con un acquisto pregiato. Andrè Gomes sarebbe un tassello importante, soprattutto alla luce dell’infortunio di Marchisio che, come ormai sappiamo da tempo, non ritornerà in campo prima di Dicembre. L’arrivo dell’ex centrocampista del Benfica, tuttavia, non escluderebbe quello di Pjianic, altro importante obiettivo di mercato, che la Juventus ha già opzionato. A questo punto la domanda che tutti i tifosi della Juventus si pongono è: ma chi è Andrè Gomes?

Leggi anche:  Clamorso ritorno per la Juve?

Andrè Felipe Tavares Gomes nasce a Porto (Portogallo) il 30 giungo del 1993. Dal 2000 fino al 2011 gioca nelle giovanili del Boavista, seconda squadra di Porto sicuramente meno famosa del Porto FC. Nel 2011 viene notato dai dirigenti del Benfica, che decidono di portarlo a Lisbona all’età di 18 anni, versando nelle case della società bianconera circa cinquanta mila euro. Almeno inizialmente si alterna tra prima squadra e Benfica B, società satellite delle “Aquile” che milita in seconda divisione. In due stagioni al Benfica gioca praticamente 14 partite in due anni, riuscendo però a debuttare in Europa, dato che viene impiegato 2 volte in Champions League e 3 in Europa League, competizione che il Benfica perse contro il Siviglia nella finale di Torino. Nonostante le poche apparizioni, il Valencia decide di puntare su di lui, prelevandolo in prestito dalla società di Lisbona. Ed è qui che il talento di Andrè Gomes  esplode, dato che alla prima stagione con la maglia dei “Taronges” mette a segno 4 gol in 33 partite, con la società spagnola che a fine anno decide di riscattarlo per 15 milioni di euro. Nell’ultima stagione, sempre con la maglia valenciana, ha totalizzato 27 presenze, mettendo a segno 2 reti. Il 7 settembre del 2014 ha debuttato anche nella nazionale portoghese, nella partita valida per la prima giornata delle qualificazioni europee, on cui i lusitani, un po’a sorpresa, vennero sconfitti per 1-0 dalla nazionale albanese allenata da Gigi de Biasi. In precedenza aveva fatto tutta la trafila delle nazionali giovani dall’under 17 fino all’under 21.

Leggi anche:  Serie A femminile: la nuova stagione parte il 29 agosto

Per il resto possiamo dire che Andrè Gomes è il classico centrocampista tuttofare, tanto per intenderci uno alla Vidal o se meglio preferite alla Yaya Tourè. Infatti, è bravo sia nella fase di interdizione che in quella di impostazione e all’occorrenza potrebbe giocare anche da trequartista. Di fatto, qualora venisse acquistato, sarebbe davvero un vero e proprio “jolly” di centrocampo, impiegabile in qualsiasi posizione e che permetterebbe ad Allegri di cambiare modulo anche a partita in corso. Inoltre, sarebbe dotato di quell’esperienza internazionale che alla Juve serve per poter coronare il sogno della Champions League, trofeo che nella bacheca bianconera manca dal 1996.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: