Giuseppe Ursino, ds Crotone: “A giorni il futuro di Ivan Juric “

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri Segui

Ivan Juric

Domani sera contro la Virtus Entella allo Scida si chiuderà lo straordinario campionato del Crotone promosso per la prima volta nella massima serie. In casa calabrese si festeggia ancora, ma il futuro di Ivan Juric è ancora al centro dell’attenzione. Tifosi e dirigenza pitagorica non vogliono perdere il condottiere Ivan Juric che ha portato il club ad uno storico traguardo, impensabile ad inizio stagione. Su Ivan Juric come ormai noto c’è forte l’interesse del Genoa dal momento che Preziosi sembra intenzionato a non confermare Gasperini nonostante l’ennesima ottima annata sulla panchina del Grifone, viste le divergenze nate con alcuni dirigenti del club genovese, ma anche per una questione puramente economica. Con il possibile arrivo del mister croato Preziosi potrebbe risparmiare circa 600 mila euro a stagione. Intervenuto ai microfoni di Radio Crc Giuseppe Ursino non ha parlato soltanto del futuro di Ivan Juric, ma anche dell’ottima annata del club: “Abbiamo individuato un bravo allenatore e completato la squadra con elementi che hanno elevato il tasso tecnico dell’organico a gennaio. La cavalcata è stata fantastica e la più grande soddisfazione è aver giocato bene. Non perderemo la nostra identità in serie A, giocheremo allo stesso modo e assembleremo giocatori esperti ad altri giovani. La carta d’identità non la guardiamo perché quando un giocatore ha talento, gioca. Proveremo ad alzare l’asticella del livello tecnico perché la serie A non sarà facile“. Alla domanda sul futuro del mister croato il ds pitagorico ha così commentato: “Ad oggi è l’allenatore del Crotone, ha un altro anno di contratto con noi, poi non so lunedì cosa accadrà. Dopo l’ultima di campionato lo incontreremo e vedremo cosa ci dirà. Lavoriamo tutto l’anno, ma non mi aspetto che vada via, in caso contrario saremo preparati“. Giuseppe Ursino nel corso di questi anni a Crotone ha saputo costruire squadre importanti con giocatori che poi hanno spiccato il volo versi gradi club, da Florenzi a Bernardeschi soltanto per citarne alcuni ed attualmente in pianta stabile di rispettivamente di Roma e Fiorentina. Ursino è già all’opera per portare a Crotone giocatori giovani e motivati da affiancare all’efficiente rosa già a disposizione composta da alcuni elementi di categoria superiore come ad esempio Palladino e Modesto . La conoscenza nel mondo del calcio europeo e non solo da parte di Ursino è nota a tutti gli addetti ai lavori e non solo. Ursino ha sempre fiutato l’affare giusto nel corso di questi venti anni a Crotone, fin dal 1995 quanto la squadra calabrese militava nel campionato di eccellenza. All’emittente radiofonica campana Ursino ha parlato di un possibile obiettivo, Dezi, ma anche dello straordinario campionato di Lapadula accostato a grandi club come Juventus, Napoli e Leicester fresco vincitore in Premier League: “Dezi non l’abbiamo ancora trattato nessun giocatore perché c’è da risolvere prima la questione allenatore. Dezi l’ho seguito e l’ho visto migliorato per cui è pronto per la serie A. Lapadula è un giocatore straordinario, ma non so se possa giocare già in una grandissima squadra come il Napoli anche perché parliamo di una formazione che lotta per lo scudetto”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  L'Udinese pesca in serie B. Piace Diaw del Pordenone