Ibra lascia il Psg, ora è ufficiale: “Vado via da leggenda”

Pubblicato il autore: Rocco Menechella Segui

ibracitaIbra lascia il Psg, ora è ufficiale! Zlatan Ibrahimovic rompe gli indugi e dopo settimane di suspance sul suo futuro annuncia che a fine stagione lascerà il Psg. ‘‘Sono arrivato da re, me ne vado da leggenda”. Con questo messaggio pubblicato su Twitter e Instagram Zlatan Ibrahimovic ha annunciato che domani contro il Nantes giocherà la sua ultima partita al Parco dei Principi, lo stadio del Paris Saint Germain. Il 34enne attaccante svedese non rinnoverà quindi il contratto con il club francese in scadenza a giugno. Ibra è al Psg dal 2012. L’ultima partita con la maglia del Psg, trascinato quest’anno alla vittoria del campionato con 36 reti, sarà la finale di coppa di Francia contro il Marsiglia in programma il 21 maggio allo Stade de France.

Lascia la Francia ed il Psg, con cui ha scritto pagine indelebili: votato per tre volte (2013, 2014, 2016) miglior giocatore della Ligue 1, l’ex bianconero ha conquistato quattro titoli nazionali, conquistando tre titoli di capocannoniere. In questa stagione, è stato decisivo a 59 volte (46 gol, 13 assist) in 48 partite. Un ruolino di marcia da autentico fenomeno, quello di Ibra, che sarà protagonista con la nazionale svedese agli Europei. Ora che il suo addio al Psg è stato formalizzato, usciranno allo scoperto i club che potrebbero ingaggiarlo: su tutti c’è il Milan dei cinesi, che potrebbero utilizzarlo anche come uomo immagine per la nuova era post-berlusconiana. Del resto lo stesso Ibrahimovic pochi giorni fa aveva dichiarato che il Milan è stata la squadra in cui si è trovato meglio in assoluto.

Accertato dunque l’addio al PSG ora la domanda di tutti è: dove andrà la leggenda Ibrahimovic? In Premier League il Manchester United è pronto a fare follie per metterlo sotto contratto, la MLS lo attrae e proverà a strapparlo alla sua voglia d’Europa, la Cina lo chiama e il Milan attende, alla finestra (tutto dipenderà da chi guiderà il club la prossima stagione). Da non sottovalutare anche la carta d’identità, infatti su quella di Zlatan c’è scritto: 35 anni il 3 ottobre ma nonostante ciò la fame di vittorie di Zlatan non si è placata. E dopo i 46 gol stagionali, Ibra è pronto ad abbracciare una nuova sfida.

  •   
  •  
  •  
  •