Juve-Caprari: c’è la disponibilità. Si decide a giugno

Pubblicato il autore: Domenico Nocera Segui

Caprari
Mentre i tifosi della Juve sognano l’approdo in bianconero di Dani Alves e Javier Mascherano ed, alcuni di essi, non disdegnerebbero neppure di evitare il vociferato trasferimento al Barcellona dell’attaccante neroverde Domenico Berardi, la società bianconera è al lavoro su obiettivi di mercato dai nomi meno altisonanti, ma sicuramente molto promettenti.

Oggi, in quel di Milano, l’amministratore delegato della Juventus Giuseppe Marotta e il direttore sportivo Fabio Paratici, hanno incontrato gli agenti di Gianluca Caprari, l’attaccante del Pescara che, con le sue 13 reti nella stagione regolare di Serie B, ha offerto un considerevole contributo alla causa di qualificazione degli abruzzesi ai play-off promozione (direttamente alle semifinali, tra l’altro).

Nella giornata milanese, le due parti hanno discusso delle ragioni economiche legate all’approdo in bianconero del giovane romano cresciuto nel vivaio della Roma. Rispetto alla situazione attuale, è stato proposto un contratto quadriennale a ingaggio stagionale raddoppiato. Le condizioni sono quindi certamente molto favorevoli per il giocatore. Il Pescara dal canto suò però, molto legittimamente, vuole attendere la fine dei play-off (vale a dire il 9 giugno prossimo, qualora il club abbruzzese si qualifichi in finale) per mettere il tutto nero su bianco e dare una risposta definitiva all’entourage bianconero.

Leggi anche:  Moggi: "La Juve non ha mai alterato i risultati, lo hanno fatto le altre squadre. L'Inter senza Conte..."

Lo stesso Caprari nel frattempo, oltre a dare disponibilità alla Juve, ha aperto anche alle possibilità di un prestito in Serie A. E’ opportuno anche sottolineare che comunque alla finestra, ad attendere la conclusione degli spareggi promozione, restano anche Genoa, Empoli e Chievo. I bianconeri restano in vantaggio nella trattativa e sembra che nonostate il Pescara chiederebbe 4 milioni di euro, la società torinese potrebbe anche riuscire a chiudere per 3,5 milioni, assicurandosi dunque l’attaccante per mezzo milione in meno.
Nell’orbita di questa trattativa, tra l’altro, la Juventus potrebbe inserire anche Simone Andrea Ganz, promessa reduce dal Como; oppure Alberto Cerri, reduce invece dal prestito al neopromosso Cagliari,  due giovani profili che non dispiacciono dalle parti biancoazzurre.

C’è anche da ricordare che i bianconeri hanno dimostrato, da diverse settimane a questa parte, un concreto interesse anche per il bomber dei pescaresi Gianluca Lapadula (che, ricordiamo, ha realizzato la bellezza di 27 goal nella regoular season). Nel caso di specie però, la concorrenza è decisamente più spietata. Il giocatare stesso sembrerebbe decisamente più orientato ad andare alla Lazio, che però dovrà alzare l’offerta a 10 milioni di euro per assicurarsi l’italo-peruviano. In corsa c’è anche il Napoli di Maurizio Sarri, che anche qualora non dovesse cedere Gonzalo Higuain (cosa comunque non facile vista l’onerosa clausola rescissoria di oltre 90 milioni), sicuramente avrà bisogno di avere una panchina più lunga in vista di una prossima stagione che prevederà una lotta su tre fronti (campionato, Coppa Italia e Champions League). Qualche chance, su Lapadula, proverà a giocarsela anche il Genoa.

Leggi anche:  La Uefa annuncia: "Juventus ammessa alla Champions League 2021/2022"

La Juve comunque non si arrende e soprattutto aspetta di risolvere le situazioni interne, come il possibile addio di Alvaro Morata, destinato a essere “recomprato” dal Real Madrid e girato all’Arsenal; nonchè di Simone Zaza, che quest’estate potrebbe lasciare i bianconeri alla ricerca di un club che gli offra maggiore continuità di gioco

  •   
  •  
  •  
  •