Mercato Juve, la linea di Marotta: “Pochi colpi ma di qualità”

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

Fotoagenzia Bruno Peruzzini Ultimo allenamento Juventus prima dell'inconto di Champions League.Vinovo 29-09-2015.Nelle Foto:massimiliano allegri e giuseppe  marotta


L’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, durante l’anteprima della mostra “L’Arte di vincere” tenutasi presso il J Museum di Torino, viene avvicinato da una folta schiera di giornalisti con un’unica domanda da porre: il mercato. Marotta risponde in maniera categorica e netta, delineando quella che sembra essere a tutti gli effetti la linea guida del mercato della Vecchia Signora. La linea di Marotta, sembra essere il titolo di un fascicolo segreto. Intanto, il brasiliano Dani Alves sembra ormai vicino alla firma del contratto con il club torinese che lo legherà per due stagione e con un’opzione per il terzo: “Dani Alves? Abbiamo puntato l’attenzione su di lui, ma c’è un rapporto che va definito tra lui e il Barcellona. Nel caso si arrivasse alla sua disponibilità definiremo l’operazione”. Il mercato juventino di questa stagione passa comunque sul nome di Alvaro Morata: “Non abbiamo ancora incontrato Perez, rimandiamo la discussione alla fine di questa settimana o la prossima, sarà un incontro chiarificatore per valutare la situazione di Alvaro Morata ed eventuali opportunità con il Real Madrid. Noi puntiamo su Alvaro, ma pende la spada di Damocle della ricompra. La volontà del giocatore è di restare con noi, questo ci inorgoglisce, ma bisogna vedere la volontà del Real”. Poi un giornalista più coraggioso butta lì un nome: Isco? Ci sono buoni rapporti tra noi e il Real, nelle dinamiche di mercato ci possono essere situazioni interessanti ma è prematuro fare nomi”.

Gli altri nomi che affollano i titoli dei giornali sono Javier Mascherano e André Gomes: “Sono operazioni difficili, ma molto interessanti. La rosa quest’anno andrà ristretta. Andremo a ritoccarla con poche operazioni ma di grande qualità, dovremo ridurre la rosa a livello numerico”. Quindi, Beppe Marotta conferma come la Juventus del prossimo anno non subirà perdite rilevanti: “Non ci saranno cessioni eccellenti, potrebbero andare via solo giocatori che hanno trovato poco spazio ultimamente”. E su un possibile addio del terzino svizzero Marotta sembra categorico: “Lichtsteiner? Resta assolutamente”. Un ultimo pensiero va a Dybala e le voci su una sua possibile presenza alle Olimpiadi: “E’ stato preconvocato dall’Argentina per le Olimpiadi, ma è nostro diritto rispondere negativamente. Gli impegni agonistici della nuova stagione coincidono con le date delle Olimpiadi”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Final Six, Juventus-Empoli: streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere campionato Primavera 1