Mercato Milan: Ibra sì, ma solo con i cinesi

Pubblicato il autore: Sabato Simone Del Pozzo Segui

Mercato Milan: si sblocca con il cambio di proprietà. Ibra primo obiettivo.
ibrahimovic-milan
Ore calde in casa Milan che potrebbe ben presto ritrovarsi con un assetto societario diverso. Il presidente Berlusconi sembra vicino alla cessione della quota di maggioranza del club rossonero ad una cordata cinese. L’affare sembra a buon punto e potrebbe chiudersi prima del previsto. Ore frenetiche, dunque, in casa Milan che distolgono, almeno per il momento, le voci dal campo e dalla rosa. Il rebus principe del futuro Milan è sicuramente quello legato al nome del tecnico. Brocchi non sembra affatto destinato a restare sulla panchina rossonera, anche se il presidente Berlusconi ha dichiarato che in caso di mancata vendita, Cristian Brocchi rimarrebbe l’allenatore. Intanto c’è anche il tempo di parlare di mercato. Dopo il tanto contestato rinnovo di Montolivo e, invece, quello mancato di Boateng, Mexes e Balotelli, si pensa agli acquisti.

Leggi anche:  Nico Gonzalez alla Fiorentina: cifre e dettagli dell'accordo

Mercato Milan: tanti dubbi, pochi fatti

Difficile parlare di futuro se non si conosce ancora chi guiderà il Milan la prossima stagione. Nel caso di acquisizione da parte della cordata cinese, quello che ci si aspetta è che vengano fatti acquisti considerevoli, ma soprattutto intelligenti e mirati. Fin ora, perciò, è difficile parlare del Milan che sarà, anche se i rossoneri qualche punto di partenza potrebbero averlo il prossimo anno. Ripartire da Donnarumma, Romagnoli, De Sciglio, rilanciare Rodrigo Ely, recuperare Bertolacci e Niang, non far partire Kucka e Bonaventura. Allo stesso tempo, concludere i rapporti con chi al Milan non ha più nulla da dare, come i già citati Mexes, Boateng, Balotelli, ai quali potremmo aggiungere tranquillamente Jeremy Menez.

Mercato Milan: il sogno si chiama Ibrahimovic

Ovviamente si sogna anche. I nuovi investitori porterebbero con sé vento di rinnovamento e di cambiamento. Il sogno si chiama Zlatan Ibrahimovic. Attualmente l’unico modo per arrivare allo svedese sembra essere quello del cambio societario. Cambiare azionisti per arrivare a Ibra dunque. Ma resta comunque lo scetticismo legato all’età e alle motivazioni dell’ex attaccante del Psg. In ogni caso, lo stesso calciatore è molto riservato e misterioso riguardo il suo futuro. Poche settimane fa sembrava, secondo gli inglesi, già dello United di Mourinho, ma la trattativa vive attualmente una fase di stallo. La pista che conduce Ibra al Milan sembra difficile, ma, con il cambio ai vertici societari, il trasferimento tornerebbe clamorosamente in gioco.

  •   
  •  
  •  
  •