Napoli, senti Higuain: “Prima la Copa America, poi il mio futuro”

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

higuain E’ un Gonzalo Higuain criptico quello che oggi ha parlato in conferenza stampa dal ritiro dell’Argentina, in vista della prossima Copa America. Ad una domanda sul suo futuro al Napoli, infatti, il capocannoniere della Serie A ha preferito non rispondere. Ecco la conferenza stampa integrale di Higuain.
Ti rendi conto di aver fatto la storia del calcio italiano?Sì, ma ora sono in Nazionale e penso solo a questa. Sono orgoglioso del record ma ora devo essere concentrato sulla Copa America, voglio vincere un titolo con l’Argentina.
Tutti i calciatori dell’Albiceleste hanno vissuto una buona annata. “Viviamo tutti un buon momento, abbiamo una grande rosa e speriamo di fare un’ottima Copa America.”

Come ti senti?Sto bene, se hai vissuto una buona stagione poi in Nazionale stai meglio. Abbiamo raggiunto due finali in un anno e quindi è normale che ci sia una grande aspettativa verso l’Argentina. Voglio aiutare al massimo la squadra.
Vi sentite in debito per le due finali perse?No, abbiamo soltanto una grandissima fame di vittoria, è un’opportunità da sfruttare.
Che consigli ti senti di dare a Dybala? Non disputerà Copa America ed Olimpiadi.La Juventus ha deciso di non fargli disputare le Olimpiadi, non posso dire altro. Voleva giocare con l’Argentina ma il club ha deciso così.

Leggi anche:  Kolarov, addio Inter a zero: su di lui c'è il Tottenham

Higuain, il tuo futuro è a Napoli o vuoi approdare in un altro club?La mia testa ora è concentrata solo sulla Copa America, quando finirà questa competizione mi dedicherò a parlare del Napoli.”
E’ il miglior momento della tua carriera?Sì, non ho mai sentito così tanta fiducia in me e spero di ripagarla anche in Nazionale.
Come hai fatto a vivere una stagione così bella in azzurro? Cos’è cambiato rispetto al passato?Quando una persona sta bene con se stessa, poi il resto viene di conseguenza. Tutti mi hanno dato fiducia e me l’hanno fatta sentire giorno dopo giorno. Sarri mi ha aiutato tantissimo, mi ha convinto a rimanere al Napoli in cinque minuti. Non abbiamo vinto lo Scudetto ma abbiamo comunque centrato un obiettivo importantissimo.”
Fisicamente come state?Aver giocato 50-60 partite si fa sentire. Giocare in Nazionale, però, è un privilegio.
Come ti trovi con Messi? “E’ bellissimo giocare con compagni così forti, spero che il nostro feeling sia buono anche in campo. Mi piacerebbe giocare qui come ho fatto al Napoli. Le richieste di Martino sono molto simili a quelle di Sarri.”

  •   
  •  
  •  
  •