Calciomercato Napoli, De Laurentiis: “Faremo una grande squadra per onorare tutte le competizioni”

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

de laurentiis

Calciomercato Napoli, De Laurentiis annuncia: “Costruiremo una squadra di grande livello. Ci divertiremo”

Sembra avere le idee chiare il patron del Napoli, Aurelio De Laurentiis: gli azzurri saranno impegnati durante la prossima stagione in Champions League e i ragazzi di Sarri vogliono onorare al massimo le tre competizioni in cui saranno impegnati.
La prossima sarà infatti una stagione importantissima per i partenopei, ancor di più per il tecnico toscano, che alla sua terza stagione in assoluto in Serie A potrà assaporare anche l’emozione di calcare i più grandi campi europei sotto l’inno proverbiale della Champions League, la più grande competizione europea per club.
Il patron azzurro è intervenuto ai microfoni di Premium Sport: “Ci servono almeno 20 giocatori ugualmente affidabili, stiamo costruendo qualcosa di importante in tal senso. Sarri è un grande lavoratore e sono sicuro che ci farà divertire ancora per molto tempo“.
Il Napoli si sta muovendo sul mercato: dopo aver chiuso per Tonelli, Giuntoli sta tentando di stringere le trattative per Lapadula, Herrera, Vrsaljko e Zielinski. “E’ difficile migliorare questa squadra. Se l’anno scorso avessimo avuto più tempo a disposizione per prepararci per il campionato, forse non avremmo sbagliato le prime tre partite e ci saremmo potuti ritrovare con quei punti in più necessari per arrivare allo scudetto. L’incidente di Higuain con l’Udinese ci ha frastornato: speriamo che non si ripeta nel futuro. Anzi, sicuramente non si ripeterà, ora ci siamo ambientati e Sarri conosce bene come vanno le cose. Ripeto che è difficile aumentare il valore di questo gruppo: faremo certamente degli innesti perchè il doppio impegno ti porta a dover avere una ventina di giocatori su cui puntare. Il nostro allenatore si deve abituare a dover disputare più competizioni. Quest’anno onoreremo anche la Coppa Italia: sono convinto che Sarri ne combinerà ancora di più belle questa stagione”.

Con Sarri è stato un autentico colpo di fulmine: De Laurentiis ne rimase affascinato nel secco 4-2 subito dagli azzurri, allora allenati da Benitez, proprio sul campo dell’Empoli con il tecnico toscano alla guida. “Fin dal momento in cui l’ho incontrato l’anno scorso in barca con sua moglie l’ho accolto nella mia grande famiglia calcistica. Fuori dal campo è sempre concentrato e scaramantico, è difficile farlo assistere ad uno spettacolo o trascinarlo in una conversazione, lui vuole essere così ed io lo rispetto. Ci ho messo un po’ per capirlo ma l’importante è che sia bravo sul campo“.

Insigne è l’unico napoletano a rappresentare l’Italia negli imminenti Europei: “Insigne farà un grande Europeo. Il 3-5-2 è un modulo giusto per l’Italia ma non è l’ideale dal punto di vista internazionale, anche la Juventus fatica con questo schieramento in Europa. Conte è un fedelissimo del 3-5-2: a me piacerebbe che la Nazionale trovasse uno stimolo di gioco divertente. Ora Ventura, che è stato il nostro primo allenatore, guiderà la Nazionale: anche lui fa il 3-5-2, e questo secondo me non è un bene perchè non permette a tutti i ragazzi italiani di esprimersi al meglio. La Federazione dovrebbe stabilire di utilizzare più moduli per valorizzare tutti, ma Tavecchio pensa solo alle prossime elezioni. Il Napoli ha sempre avuto tanti giocatori nelle varie nazionali, Tavecchio deve essere più democratico e più moderno“.

  •   
  •  
  •  
  •