Calciomercato Napoli, De Laurentiis: “Higuain non ci tradirà. Zielinski ci sta rifiutando, sorpreso da Koulibaly”

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

de laurentiis

Calciomercato Napoli, De Laurentiis al Corriere dello Sport ha toccato diversi punti dell’attuale situazione degli azzurri

Aurelio De Laurentiis ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni del Corriere dello Sport. Tanti i temi toccati: dal futuro di Higuain alle recenti parole di Koulibaly che hanno sorpreso in maniera negativa la dirigenza partenopea, fino all’affare Zielinski che stenta a concludersi proprio per la riluttanza del giocatore nell’accettare la piazza.
Dopo aver chiuso la trattativa per Tonelli, il Napoli ha infatti intenzione di mettere a segno almeno altri tre colpi di qualità per garantire a Sarri una rosa coperta e competitiva in ogni ruolo: la prossima stagione sarà la prima in assoluto in cui il mister toscano dovrà confrontarsi con l’impegno della Champions League, competizione prestigiosa che però richiede uno sforzo fisico e mentale non indifferente. La vicenda Koulibaly ha scosso e non poco l’ambiente azzurro, con le parole del difensore che sono arrivate come un coltello a trafiggere l’atmosfera serena e fiduciosa con la quale si è chiusa la scorsa stagione.
Ecco le parole rilasciate da De Laurentiis:

Abbiamo chiuso gil ultimi due bilanci in negativo, e forse sarà così anche per il prossimo nonostante la Champions League. Ma per fortuna l’oculatezza del passato e le riserve accumulate ci permetteranno di muoverci al meglio senza nessun tipo di limitazione“.

Sulle recenti trattative messe in piedi da Giuntoli: “Vogliamo rivolgerci ai giovani ovviamente di talento, per ricostruire e continuare ad essere una società all’avanguardia. Ho trattato Zielinski con i Pozzo ed abbiamo raggiunto l’accordo, ho l’impressione che ora il ragazzo stia facendo di tutto per non venire a Napoli“.

Su Higuain, il cui futuro rimane ancora un’incognita: “Ho messo la mia offerta sul tavolo. Non gli sono arrivate altre proposte e il Pipita è un uomo d’onore, quando finirà la Coppa America ci siederemo intorno a un tavolo e parleremo. Credo che non tradirà l’affetto di Napoli“.

Su Koulibaly, nell’occhio del ciclone dopo le sue parole a L’Equipe: Sono sorpreso, credevo che Koulibaly fosse una persona perbene. La mia intolleranza con lui è totale perchè mi ha dimostrato che lui e il suo procuratore non hanno letto i contratti firmati e sottoscritti. Stavamo per firmare nuove intese commerciali per utilizzare l’immagine di Koulibaly, ma le sue esternazioni hanno fatto saltare tutte le trattative. Ci ha creato danni per milioni di euro e i miei specialisti stanno studiando la situazione: non vorrei che Koulibaly debba risarcirci di milioni per rimediare al danno. Mi dispiace non essere stato chiamato per trattare la sua cessione. Io non vado mai a rompere le scatole ad altri club, insidiando calciatori che hanno ancora anni di contratto“.

L’anno prossimo il Napoli tenterà di nuovo l’assalto allo Scudetto, oltre a voler ben figurare in Champions: “Mi piacerebbe vincere sia lo Scudetto che la coppa per regalare una gioia così forte ad una città che deve costantemente mantenere un equilibrio tra terra dei fuochi, immondizia e sopruso. Sarebbe un bel modo per ripagare il popolo napoletano di aspettative altrimenti non realizzabili in tempi così brevi“.

  •   
  •  
  •  
  •