Higuain Napoli, e ora? Tutti i possibili scenari

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

gonzalo-higuain

Higuain Napoli, cosa c’è ora nel futuro dell’argentino e degli azzurri? Ecco spiegati tutti i possibili scenari

Sembrava un normalissimo pomeriggio di fine giugno per i tifosi del Napoli: la calma è stata però spazzata via come un tornado dalle parole di Nicolas Higuain, fratello di Gonzalo, che ha annunciato apertamente la volontà del suo assistito di non voler rinnovare con gli azzurri e di voler quindi chiudere qui la storia tra Higuain e il Napoli.
I tifosi, come prevedibile, si stanno già scatenando attraverso i vari social network: c’è chi accusa Higuain di essere il solito “mercenario“, “ingrato“, parole dettate forse più dalla rabbia del momento alla notizia che l’uomo di punta della Serie A vuole lasciare la sua squadra. La maggior parte dei sostenitori azzurri però sono concordi nell’addossare la colpa al presidente De Laurentiis, che con il suo immobilismo sul mercato e la sua mancanza di ambizione ha praticamente aperto le porte all’addio di Higuain, voglioso di un progetto importante alla soglia ormai dei 30 anni.
Al Napoli, analizzando la situazione da un altro punto di vista, forse la cessione di Higuain in questo momento non sarebbe poi una tragedia: Gonzalo è infatti alla soglia dei 30 anni e la sensazione è che solo in questa sessione di mercato si possa realizzare una plusvalenza davvero notevole, al netto della scadenza della clausola rescissoria fissata per dopodomani. Già, la clausola rescissoria: le parole dell’agente sono arrivate, guarda caso, a due giorni dalla scadenza. Questo fa pensare che ci sono sì squadre interessate al Pipita, non abbastanza però da arrivare a spendere più di 90 milioni di euro: evidentemente Gonzalo ritiene di aver ricevuto abbastanza affetto dai tifosi azzurri e pare voglioso di un’esperienza diversa.
Forse nei prossimi giorni la situazione si chiarirà e il tutto verrà spiegato dai diretti interessati: fatto sta che il Napoli rischia, ed è quasi certo, di perdere l’attaccante che quest’anno ha realizzato più di 40 gol stagionali, ambito e apprezzato da tutta Europa. La sua cessione sarebbe un colpo non indifferente, ma a Napoli sembrano ormai abituati a dover fare a meno improvvisamente dei propri protagonisti: Mazzarri, Lavezzi, Cavani e Benitez insegnano.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Balotelli Monza, lunedì le visite mediche: SuperMario riparte dalla Serie B