Koulibaly Napoli, l’agente: “Reazione di ADL esagerata. Non ci sono giocatori incedibili”

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

koulibaly

Koulibaly Napoli, l’agente risponde alle dichiarazioni di De Laurentiis: “Ha esagerato

Il caso Koulibaly continua a tenere banco e a riempire le pagine dei giornali in casa Napoli: il tutto è esploso dopo un’intervista del difensore a L’Equipe in cui affermava la volontà di firmare il rinnovo del contratto (in scadenza tra tre anni) soprattutto alla luce delle offerte di club importanti a lui pervenutegli.
La reazione di De Laurentiis, vulcanico come sempre, non è tardata ad arrivare: il patron azzurro ha avuto parole molto dure verso il senegalese, affermando che dopo il danno d’immagine causato dalle sue parole dovrà risarcire diversi milioni alla società. Dichiarazioni destinate a far discutere e infatti la reazione dell’agente di Koulibaly, Bruno Satin, è arrivata puntuale ai microfoni di Sky Sport: “Adesso ci vuole un po’ di calma e proporzionare le cose, trovo la reazione del presidente un po’ esagerata per quello che Kalidou aveva detto. Il calciatore ha solo partecipato ad un’intervista de l’Equipe che aspettava di intervistarlo da 6 mesi. Ha espresso il desiderio di rinnovare con il Napoli, non capisco la furia di De Laurentiis, non ce n’era bisogno. Capisco che Koulibaly abbia reso oltre la aspettative del club, però certe cose devono rimanere interne alla società. C’è un timing per fare le cose, se un giocatore disputa un’ottima stagione la società deve reagire in fretta e questo non è stato il caso: Koulibaly è un giocatore bravo, ha altri tre anni di contratto ma non esistono giocatori incedibili, è una questione di prezzo“.

La sensazione che emerge da queste parole è quindi che se il Napoli vorrà assicurarsi ancora per molte stagioni le prestazioni di Koulibaly, diventato quest’anno grazie a Sarri l’autentico uomo chiave della difesa azzurra, dovrà cominciare al più presto le trattative per il rinnovo con un ingaggio molto più sostanzioso. Il difensore guadagna ora 800mila euro a stagione ed ha rifiutato la proposta iniziale di raddoppio, cioè 1,6 milioni: altri club europei hanno messo sul piatto cifre più sostanziose ed ora sta al Napoli rispondere e valutare la situazione. Una grana non di poco conto sta tenendo occupati Giuntoli & Co.

  •   
  •  
  •  
  •