Lapadula-Milan operazione lampo. Decisivo il volere del presidente Berlusconi

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

Lapadula-3

Il Milan, secondo “Sky Sport”, avrebbe individuato il rinforzo di cui aveva bisogno per l’attacco. Si tratta di Gianluca Lapadula, classe 1990, esploso lo scorso anno fra le fila del Pescara, con il quale ha realizzato ben 27 reti in 40 presenze, laureandosi capocannoniere della Serie B. In tal senso, ci sarebbe stata una forte accelerata nella giornata di oggi, riuscendo, così, a superare la concorrenza di diversi altri club, in primis Napoli e Sassuolo. Decisiva sarebbe stata la volontà del presidente rossonero Silvio Berlusconi, a cui piace molto l’attaccante di origini peruviane.

L’operazione si conclude con un esborso di 9 milioni, da parte del Milan, nelle casse della Società abruzzese. Cifra non irrisoria se si pensa che Lapadula non ha mai calcato i campi della massima serie, pur essendo prossimo ai 27 anni, dopo aver girato varie squadre. Si tratta di un giocatore di grande dinamicità, mancino, capace di ricoprire anche il ruolo di esterno offensivo su entrambe le fasce. Sa esprimersi a buoni livelli anche come seconda punta. Le visite si svoleranno nella mattinata di domani, attorno alle 9:00. Per quanto riguarda l’ingaggio, Lapadula firmerà un quinquennale, con il quale percepirà una cifra attorno al milione di euro più bonus. Ci sarebbe ancora qualche dettaglio da limare fra il Milan e l’agente del giocatore, ma niente che potrebbe rallentare la trattativa, oramai avviata alla chiusura.

Leggi anche:  HIGHLIGHTS VIDEO Serie A Fiorentina Milan Femminile, cronaca e risultato: 0-1, la decide Spinelli

La domanda che probabilmente si staranno facendo i tifosi rossoneri è se Lapadula possa essere realmente il rinforzo di cui il reparto offensivo aveva bisogno. Come già accennato, l’oramai ex Pescara non ha esperienza in Serie A nè, tantomeno, in una piazza importante come quella rappresentata dal Milan. Trattasi, quindi, di una scommessa, anche se nelle serie inferiori Lapadula si è fatto conoscere a suon di goal, come nel 2011/2012 con il San Marino, 24 goal in 35 presenze o, ancora nel Teramo, due anni fa, con il quale ha realizzato 21 marcature in 38 match. Insomma, le premesse parrebbero essere buone, almeno sulla carta. Sarà il campo, però, a sancire se quest’operazione “lampo” si rivelerà veramente azzeccata, oppure l’ennesimo errore in sede di calciomercato. La stagione che verrà, sarà la terza senza Europa. Un fatto inaccettabile per una tifoseria abituata ai successi in campo internazionale. Vedremo se Lapadula potrà essere decisivo per far tornare i rossoneri in Champions.

  •   
  •  
  •  
  •