Lega Pro, Pippo Inzaghi nuovo tecnico del Venezia

Pubblicato il autore: Domenico Margiotta Segui

Inzaghi resta al Milan


Ormai è ufficiale: Filippo Inzaghi nuovo tecnico del Venezia Calcio. L’ex tecnico del Milan ha infatti risposto in maniera affermativa alla proposta del presidente italo americano Joe Tacopina e torna cosi a sedere su una panchina dopo l’avventura incolore con il Milan, ripartendo dalla Lega Pro. Il nuovo tecnico ha firmato un contratto che lo lega alla società della laguna per due anni, e già nel pomeriggio potrebbe essere a Venezia per incontrare la squadra e lo staff tecnico. E’ stata la società stessa che, intorno alle 13 di oggi sul suo sito ufficiale, ha dato la notizia: “La società Venezia FC comunica di aver raggiunto l’intesa con Filippo Inzaghi per la guida tecnica della prima squadra. L’accordo sarà formalizzato il 1 luglio 2016, con il tesseramento di Inzaghi e del suo staff tecnico con il club arancioneroverde. Il Venezia FC ha il grande piacere di dare il benvenuto e augurare buon lavoro a Filippo Inzaghi che verrà presentato alla stampa mercoledì 8 giugno alle ore 12 a Venezia. Un ringraziamento particolare va ad AC Milan per la cortesia dimostrata nel consentire al Venezia FC di presentare mister Inzaghi prima della scadenza effettiva del suo contratto”.

Dopo Gennaro Gattuso, un altro tecnico ex giocatore rossonero va ad allenare una squadra di Lega Pro. Ricordiamo che il Pisa di Gattuso è in finale di play off e, dopo il 4-2 in casa contro il Foggia, gli basta veramente poco per salire in Serie B, Foggia e soprattutto Pino Zaccheria permettendo. Per convincere il giovane tecnico Filippo Inzaghi a prendere il posto di Favarin sulla panchina del Venezia, il presidente americano di origini italiane Joe Tacopina avrebbe promesso all’ex allenatore ed ex centravanti del Milan una campagna acquisti davvero importante per la categoria di riferimento, condotta in prima persona dallo stesso tecnico. Ovviamente, l’obiettivo non tanto velato sarebbe quello di conquistare la Serie B nel giro di massimo due anni, permettendo cosi al giovane tecnico di fare la giusta gavetta nelle serie minori ma di arrivare in poco tempo nel calcio che conta, e già la Serie B dà il giusto respiro ad un nome conosciuto in tutto il mondo, Filippo Inzaghi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Tutte le strade portano a Parigi. O forse no?