Milan: Il futuro di Bacca è ancora un rebus. Probabili novità non prima di agosto

Pubblicato il autore: Simone Satragno Segui

7
Grazie ad un altro gol di Carlos Bacca, la Colombia ha conquistato il terzo posto nella Coppa America vinta dal Cile, che poche ore fa ha battuto ai rigori l’Argentina di Leo Messi. Dopo una ottima stagione in maglia rossonera, l’ex Siviglia si è confermato anche in Nazionale e ora è pronto per iniziare le meritate vacanze con la sua famiglia al termine di un’annata con moltissime partite e tanti viaggi intercontinentali.

L’attaccante rossonero, al pari di M’Baye Niang, Jeremy Menez e Luiz Adriano, non è certo di restare in quel di Milanello anche nella prossima stagione: il sudamericano è infatti uno dei pochi giocatori del club di via Aldo Rossi che si può vendere per intascare un bel po’ di soldi. Bacca ha diversi estimatori in giro per l’Europa, anche se per ora è arrivata un’unica offerta ufficiale, cioè quella del West Ham che ha offerto 20 milioni: il Milan ne chiede però almeno 26 e mezzo, per rientrare della spesa di appena un anno fa, pertanto per ora la trattativa si è arenata.

Nelle ultime ore, sarebbe poi spuntata una nuova pretendente per il colombiano: secondo SkySport, infatti, anche l’Atletico Madrid del Cholo Diego Simeone, che è alla ricerca di un centravanti per la prossima stagione, avrebbe chiesto informazioni su Bacca. Sull’onda dell’esperienza (fallita) di Jackson Martinez, i colchoneros puntano ancora su un colombiano per rinforzare il proprio reparto di attaccanti.

A dire il vero il mercato è ancora lungo e dunque servirà un po’ di pazienza per capire quale sarà veramente il futuro del numero 70 milanista: la sensazione è che Bacca si aggregherà al Milan poco prima della partenza per la tournée negli USA (partenza il 22 luglio) e che la sua vicenda si risolva in un modo o nell’altro nel mese di agosto. L’arrivo di Gianluca Lapadula poi, è stato forse un segnale di quel che può essere il futuro di Bacca. Il 26enne attaccante avrebbe ricevuto delle rassicurazioni in merito alla sua titolarità. Staremo a vedere, ma resta il fatto che il colombiano, insieme forse a Niang e Bonaventura, è stato una delle poche note positive della deludente stagione rossonera, ma il suo futuro potrebbe essere comunque lontano da Milano.

  •   
  •  
  •  
  •