Trasferimento shock, Ibra all’Atletico Madrid?

Pubblicato il autore: Armando Suma Segui
Trasferimento shock

Quando Zlatan parlava di sopresa per il suo futuro, si riferiva forse all’Atletico Madrid? (Fonte foto: www.corrieredellosport.it)

E’ vero, sembra uno scherzo a prima vista, ma dopo aver sondato con necessaria meticolosità le indiscrezioni e gli infiniti rumours che stanno trapelando sul possibile futuro di Zlatan Ibrahimovic nelle ultime ore, pare che all’orizzonte si stia profilando un’eventualità che a tutti gli effetti andrebbe definita come un “trasferimento shock“. Proprio ieri era stata sparsa la notizia, ripresa poi da molte testate online, che il gigante svedese aveva ormai chiuso con il Manchester United, firmando un anno di contratto con i Red Devils per andare a giocare in Premier League sotto la guida di Jose Mourinho. Come sapete, Ibra è senza contratto, avendo terminato il suo rapporto lavorativo con il Psg, ma da quando ha deciso di lasciare Parigi non ha lasciato adito a speculazioni molto fondate su dove andrà a giocare. E’ per questo che la stampa si è letteralmente scatenata alla vigilia del prossimo mercato estivo. E, ovviamente, è comparsa un’altra novità: il prossimo club di Zlatan Ibrahimovic potrebbe essere nientemeno che l’Atletico Madrid.

L’ipotesi di questo trasferimento shock è stata resa nota da Soccerrumours.com, secondo cui lo svedese avrebbe già deciso “con il cuore” di godersi il pubblico del Vicente Calderón. In effetti, se pensiamo alle parole di Zlatan risalenti a qualche tempo fa, secondo cui aveva Già preso la mia decisione molto tempo fa, magari non dovremmo essere troppo scioccati di un suo passaggio ai colchoneros. I pezzi del quadro si incastrano con maggiore facilità se considerassimo anche la situazione del “Cholo” Simeone: il tecnico argentino, idolo assoluto della squadra biancorossa ha infatti spaventato l’ambiente dopo l’ennesima sconfitta rimediata in finale di Champions contro i rivali dell’Real Madrid appena una settimana fa. Dopo quel “fracaso”, Simeone aveva lasciato intendere che avrebbe lasciato l’Atletico se non fossero arrivati in estate dei rinforzi “di livello mondiale”. E’ probabilmente per tentare di trattenerlo che il club avrebbe pensato bene ad Ibrahimovic, nonostante il fatto che il suo contatto sarà sicuramente esoso per le casse della società.

A ciò bisogna aggiungere che Zlatan ha già giocato nella Liga BBVA quando vestiva la maglia del Barcellona. In passato l’ex calciatore, fra le altre, di Ajax, Inter e Milan, aveva rivelato di non considerare il calcio inglese adatto a lui. Forse, il potente attaccante che parteciperà ai prossimi Europei con la maglia della Svezia, ha anche un conto in sospeso con questo campionato: è noto infatti che lasciò la Spagna in acque burrascose, dopo una serie di contrasti con l’allora allenatore Josep Guardiola, che non sembra aver mai amato profondamente Ibrahimovic dal punto di vista tattico. Per il momento, possiamo solo aspettare e osservare le evoluzioni del mercato, per quello che comunque risulterebbe come un trasferimento shock per il mondo del calcio. Nella passata stagione con la maglia del Psg, Ibra ha concluso il campionato di Ligue 1 con il titolo di capocannoniere assoluto, avendo segnato ben 38 gol per i parigini. Senza ombra di dubbio, nonostante i suoi 34 anni, si rivelerebbe molto utile alla causa del cholismo e dei colchoneros, ma resterà da capire come riuscirà ad inserirsi negli schemi dell’Atletico.

  •   
  •  
  •  
  •