Bergomi: “Mancini resterà all’Inter. Tourè è un giocatore che sposta gli equilibri”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

Db Novara 20/09/2011- campionato di calcio serie A / Novara-Inter / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Giuseppe Bergomi

Giuseppe Bergomi, indimenticabile idolo della tifoseria nerazzurra, ha così analizzato alcune vicende di casa Inter e non solo. Queste le sue parole a calciomarketweb.it:

Secondo lei Roberto Mancini sarà a ancora l’allenatore dell’Inter? “Io penso di sì, l’Inter ha già pronta la stagione e ha un ottimo allenatore. Il cambio di proprietà e cambio di allenatore sono scelte che vanno fatte all’inizio e quindi non avendolo fatto subito è giusto che rimanga Mancini. Si può pensare anche di allungare il contratto per dargli più tranquillità e serenità. Nelle operazioni di mercato Mancini era abituato a muoversi da solo, ora i cinesi vogliono fare qualcosa di diverso”. Come vede Yaya Tourè in nerazzurro? “Tourè è un giocatore che sposta gli equilibri e capisco perché Roberto voglia prendere uno come lui, gli dà sicurezza e la capacità di vincere subito le partite. Gli altri vogliono basarsi sui giovani e fare quindi un discorso a lungo termine. Joao Mario a me piace tantissimo, ha fatto un europeo straordinario. Sono strategie e modi di pensare diversi, ma io penso che alla fine troveranno sicuramente un accordo“.
Come vede Wanda Nara nelle vesti di procuratore di Icardi? “In questi casi si sovrappone il doppio ruolo, quello di moglie e quello di procuratore. Molte volte noi italiani siamo poco inclini a capire questo, però ci sta che anche una donna faccia il proprio mestiere e voglia ottenere qualcosa in più. Anche se io sono sempre per il rispetto dei contratti, anche perché sono appena stati fatti ed è un contratto lungo. E’ il gioco delle parti“.

Passando alla Juventus, se dovesse prendere anche Higuain, l’esito del prossimo campionato sarebbe già scritto? “Io dico sempre di no perché il nostro campionato non è mai così scontato. La Juventus fa tutte queste mosse per cercare di arrivare più in alto in Europa e per diventare un club ai livelli di Barcellona, Real Madrid e Bayern Monaco, che arrivano sempre almeno in finale di Champions. Secondo me la Juventus vuole arrivare a questo, poi certo che se si riesce a vincere è meglio, ma in Europa non sempre vince la miglior squadra. Se dovesse arrivare Higuain creerebbe una squadra molto competitiva in Europa ma questo non garantirebbe la vittoria in campionato“.

In ottica mercato, quale potrebbe essere il vero colpo estivo in Italia? “Secondo me chi riesce a prendere Joao Mario prende un giocatore straordinario. Pjaca se dovesse andare alla Juventus è sicuramente un giocatore interessante. Io guardo particolarmente i giovani perché sono loro che in prospettiva ti fanno fare il colpo, se riesci a prenderli a cifre accettabili. Come quando la Juve prese Pogba a zero dallo United e adesso vediamo quanto vale. Chi riesce a vedere lungo per me fa il colpo dell’estate e questi due giovani mi sembrano davvero molto bravi e forti“.

  •   
  •  
  •  
  •