Bruno Alves al Cagliari, il campione d’Europa travolto dall’affetto sardo

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Bruno Alves
Bruno Alves
è arrivato nella tarda serata di ieri in terra sarda. Ad accoglierlo all’aeroporto di Cagliari-Elmas una folla di tifosi che hanno subito mostrato il loro calore verso il portoghese coi cori “Bruno, Bruno alè alè e anche un benvenuto in lingua portoghese: “Bem-vindo!”.

“Non ho parole, sono emozionato, non mi aspettavo questa accoglienza” sono queste le prime parole del difensore che ha poi aggiunto: “Sarà una stagione importante, metterò la mia esperienza a disposizione della squadra per raggiungere quanto prima i nostri obiettivi. È bellissimo essere qui, è un momento fantastico per me. Mi auguro di fare una bella stagione, di iniziare bene il campionato. Darò tutto me stesso al Cagliari”. Il neo campione d’Europa è stato il primo acquisto dopo la promozione del Cagliari in Serie A: “Ho scelto Cagliari dopo aver parlato con il presidente. Mi ha convinto sul progetto e mi ha trasmesso entusiasmo e motivazioni. Sto bene e sono pronto, farò del mio meglio per ricambiare l’affetto del popolo sardo. Sapevo di venire qui già prima di vincere l’Europeo, quella vittoria non cambia le mie ambizioni”.
Bruno Alves ha trascorso la sua prima notte in Sardegna nel centro sportivo di Assemini e in mattinata ha raggiunto, con il direttore commerciale Mario Passetti e l’addetto stampa Paolo Vallone, i compagni e il mister Rastelli nel ritiro di Aritzo.

Ecco chi è Bruno Alves
Bruno Eduardo Regufe Alves, meglio noto come Bruno Alves, è un difensore lusitano, classe 81, ma di origine brasiliana. Dopo quattro anni di militanza nel Porto, si trasferisce allo Zenit di Spalletti. Qui vince due campionati e una Supercoppa in tre stagioni. Nel 2009 è stato eletto miglior calciatore lusitano. Nel 2013 si trasferisce al Fenerbahce dove conquista la Süper Lig e Supercoppa turca. Nell’ultima stagione ha disputato 41 partite da titolare. Abbandonata Istanbul, suonano le sirene del Porto, ma Bruno Alves non cede al suo richiamo; cederà, successivamente, alle lusinghe del patron rossoblù Tommaso Giulini.

Nonostante sia un difensore, non gli manca il fiuto del gol. Con la maglia del Porto ha realizzato 17 reti (14 in campionato e 3 in Champions League), 11 invece quelle finalizzate con la Nazionale. Partecipa nel 2016 al suo terzo Europeo in carriera laureandosi campione d’Europa con la Nazionale del Portogallo, vincendo contro la Francia.Bruno Alves è legato al Cagliari da un contratto biennale con opzione per il terzo anno. La trattativa si è conclusa il 4 giugno con la firma del giocatore sul contratto.

Le parole dei compagni
Intanto, dal ritiro di Aritzo, è Marco Capuano a parlare dell’arrivo di Bruno Alves: “Porta esperienza e quella cattiveria che non guasta. Può essere un esempio per i giovani come noi. In Serie A, l’esperienza è sempre un valore aggiunto”. A seguire Bartosz Salomon replica: “Bruno Alves? Lo aspettiamo, la sua carriera parla per lui. Ha tanto da insegnarci. La concorrenza non ci spaventa: anche l’anno scorso eravamo in quattro a centro della difesa (Ceppitelli, Capuano e Krajnc). Veniamo da una stagione stupenda e abbiamo conquistato con merito la Serie A: un’opportunità che vogliamo difendere con i denti”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: