Calciomercato, acquisti e cessioni delle 20 squadre di serie A: un primo bilancio

Pubblicato il autore: luciano monteleone Segui

Serie-A-tim-2016-2017-630x415
Manca poco più di un mese alla chiusura della sessione estiva del calciomercato 2016. E’ tempo di bilanci, seppur parziali. Cerchiamo di capire chi sale e chi scende. Quali squadre di serie A hanno quasi completato la rosa e chi ancora stenta a decollare.

Principali acquisti e cessioni delle 20 squadre di serie A: 

Atalanta

Molto attiva la società bergamasca. Gli innesti di Zukanovic e Paloschi hanno portato una ventata d’ aria fresca nello spogliatoio bergamasco. Due innesti di sicura affidabilità e sicuramente titolari. La vendita di De Roon agli inglesi del Middlesbrough per 15 milioni ha senz’altro portato liquidità. Ringiovanita la rosa con le cessioni di Bellini, Borriello, Paletta e Diamanti. Si aspettano ancora uno-due colpi importanti per completare la squadra. Per il dopo Cigarini (passato alla Samp) si pensa a Tachsidis del Genoa. In uscita Pinilla. Interessa Quaison del Palermo. Il Papu Gomez è stato blindato dal Ds Sartori e dovrebbe quindi restare a Bergamo.

Bologna

Sfumati Giaccherini e Pepito Rossi, il mercato del Bologna stenta a decollare. Preso Verdi dal Milan (via Carpi). Interesse concreto della Roma per Diawara, centrocampista che ha fatto benissimo nella passata stagione. Se dovesse partire si punta Gnoukuri dell’ Inter, pupillo del presidente Tohir.

Cagliari

La squadra sarda ha deciso di puntare su giocatori d’ esperienza e di sicura affidabilità. Lo dimostrano gli innesti di Padoin e Bruno Alves e gli interessamenti per giocatori come Muntari e Inler. Di poche ore fà la notizia del rifiuto di Isla della Juventus. Preso anche Ionita dal Verona. Interessa anche Maicon.

Chievo Verona

Interessano Ely del Milan, El Kaddouri del Napoli e Barrientos di ritorno dal San Lorenzo. Per il resto poco da segnalare. Preso Sorrentino per sostituire Bizzarri andato al Pescara.

Crotone

Presi Ceccherini, Mazzarani e Sampirisi. Tre nomi importanti provenienti dalla serie B. Giocatori di sicura personalità con l’occasione di affacciarsi, forse per l’ultima volta, sul palcoscenico del grande calcio. La loro voglia di riscatto potrebbe essere l’effetto sorpresa della stagione dei calabresi, per la prima volta in serie A. Le motivazioni non mancano.

Empoli

Gli innesti di Gilardino  e Pasqual hanno contribuito a fornire esperienza e carisma alla squadra toscana. Preso anche Bellusci dal Leeds. Le Partenze di Mario Rui e Tonelli sono state rimpiazzate con l’arrivo del giovane azzurro Di Marco (scuola Inter, autore di una doppietta nella semifinale dell’europeo Under 19) e Barba, ventiduenne rientrato dal prestito allo Stoccarda.
Non male.

Fiorentina

Mercato piuttosto fermo per i viola. Rientrati dai rispettivi prestiti Giuseppe Rossi e Mario Gomez. Interessa Renato Neto del Gent, pupillo di Sousa, che lo ha allenato in Ungheria. Risulta che Mario Gomez abbia chiesto alla società viola di risolvere il contratto per cercarsi un altra squadra a parametro zero. Secco no di Corvino, che chiede 7 milioni per l’attaccante tedesco.

Inter

Clima teso in casa Inter. I rapporti tra Mancini e la nuova proprietà cinese sono pressochè nulli. Ormai noto l’interesse per Candreva. L’offerta dei nerazzurri per il laziale è salita a 25 milioni di Euro. Esattamente la cifra richiesta da Lotito. Squadra rinforzata sugli esterni bassi con gli arrivi di  Ansaldi dal Genoa e Caner Erkin dal Fenerbahce. Prestigioso l’arrivo di Banega a parametro zero.

Juventus

Un mercato sontuoso, Higuain su tutti, ma anche Benatia, Dani Alves e il giovane croato Pjaca. Poche parole per descrivere le operazioni in entrata della Juventus. E non è detto che parta Pogba. La Juventus ha fatto sapere al Manchester United che non intende fare sconti sul prezzo di 130 milioni di Euro richiesti per il francese.

Lazio

Preso J. Lukaku, terzino sinistro giovane e dotato di buona corsa e un buon piede. Davanti chiusa la Trattativa con il siviglia per Ciro Immobile che guiderà l’attacco della squadra di Inzaghi per la prossima stagione. Preso anche il centrocampista Wallace dal Monaco per otto milioni di euro. Si cercherà di trattenere Keita e Biglia.  I colpi in entrata non sono ancora finiti. Ottimo mercato fin quì per la squadra biancoceleste.

Milan

Ben poche fin quì le manovre in entrata dei rossoneri. Presi Vangioni dal River Plate e Lapadula dal Pescara (ottimo colpo).
Obiettivo Musacchio del Villareal. Si cerca di vendere Bacca, che ha rifiutato il West ham e sembra volere solo il PSg.

Napoli

Sarà Arkadiusz Milik il nuovo attaccante del Napoli. Trattativa quasi chiusa sulla base di 25 milioni di euro più 5 di bonus legati ai risultati del Napoli e ai gol del giocatore. Presi anche Giaccherini e Tonelli per ampliare la rosa di Sarri.
Certo, la partenza di Higuain lascierà un vuoto incolmabile.  

Palermo

Pochi acquisti e molte cessioni per i rosanero. Si sa, il calciomercato non è mai facile. Ma il bilancio della campagnia acquisti della società di Viale del Fante non è certo positivo. Le inaspettate dimissioni di Foschi non hanno di certo aiutato e con l’arrivo di un giovane direttore sportivo come Faggiano (ex Trapani) si cercherà di allestire una squadra competitiva per mantenere la categoria. Ad oggi si registrano solo le cessioni di Vasquez, Maresca, Gilardino, Sorrentino e Cristante e gli acquisti di Embalo dal Brescia e Nestorovsky dall’ Inter Zapresic. Arrivato oggi il difensore centrale Raijkovic, ventisettenne serbo dal Darmstadt.  

Pescara

Perso Lapadula il Pescara punta tutto su Giò Simeone, figlio del cholo, giovane attaccante argentino. Trattativa non semplice.
Presi Brugman e Cristante dal Palermo, Manaj dall’Inter e Bizzarri dal Chievo.

Roma

Parecchio movimento tra acquisti e cessioni in casa Roma. Perso Pjanic (andato alla Juve), sono andati via anche Keita, Digne, Maicon, De scanctis, Castan, Iago Falque e Zukanovic. Di contro, Spalletti è rimasto colpito dall’esplosività di Iturbe, al quale la società ha deciso di dare un altra chance. Arrivati anche il baby fenomeno brasiliano Gerson, Mario Rui e Juan Jesus.  Manca ancora il colpo.

Sampdoria

Difficile dire se la squadra blucerchiata si sia rinforzata o indebolita. Sarà il campo a dirlo. Incassati 15 milioni dalla cessione di Correa  al Siviglia e 8 da quella di Fernando allo Spartak Mosca. Sono arrivati Budimir dal Crotone (per lui si parla addirittura di un clamoroso ritorno al Crotone in prestito già in questa sessione di mercato), Cigarini dall’Atalanta, e Castan dalla Roma. Vedremo.

Sassuolo

Bene il Sassuolo, che deve pensare soprattutto a estendere la rosa a causa del doppio impegno previsto per la stagione appena iniziata. La politica di puntare su giovani italiani ha avuto riscontro con l’acquisto già a Gennaio scorso di Sensi dal Cesena.
Importante aver trattenuto Berardi, che avrà cosi la possibilità di giocarsi le sue chenche e mettersi in mostra in Europa Legue. Ceduto Vjrsaliko all’Atletico Madrid, ma era inevitabile.

Torino

Molto bene il Torino. Il ds Petrachi è riuscito a portare a termine il doppio colpo LjaicIago Falque, che andranno a comporre con Belotti un tridente molti interessante. La squadra di Mihailovic rischia di fare un campionato sopra le righe.

Udinese

Solito mercato per l’Udinese, fatto di nomi sconosciuti, ma che il più delle volte si rivelano ottime scoperte. Si pesca molto in sud America e Europa dell’est.

 

  •   
  •  
  •  
  •