Calciomercato Inter, Mancini: “Abbiamo pochi giocatori, del mercato parla Thohir…”

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Calciomercato Inter

Calciomercato Inter, il tecnico Mancini non risparmia frecciatine dopo il pareggio per 1-1 contro l’Estudiantes: “Non devo essere contento per qualcosa che dice il presidente”

Inter-Estudiantes 1-1: è questo il risultato finale dell’amichevole disputatasi stanotte nella splendida cornice di New York tra gli uomini di Mancini e gli argentini. Risultato che potrebbe apparire soddisfacente, soprattutto al netto del buon primo tempo che i nerazzurri hanno disputato e che ha contribuito in parte a spegnere le polemiche intorno alla squadra scoppiate nei giorni scorsi: l’obiettivo numero uno di stanotte era infatti dimostrare un netto miglioramento sul piano del gioco, il che in parte è riuscito. Il precampionato è però ancora lungo e la squadra ha bisogno di ulteriori ritocchi per poter arrivare adeguatamente preparata alla prima giornata di campionato, in programma il weekend del 20/21 agosto.
Nel dopopartita i giornalisti hanno insistito sul clima di tensione che si è instaurato tra Mancini e la società, in particolare il presidente Thohir, a causa di alcune divergenze che riguardano il calciomercato: nei giorni scorsi si è parlato molto anche delle possibili dimissioni del tecnico di Jesi, che in merito ha risposto così: “Voi avete parlato delle mie dimissioni, io non ho detto niente a riguardo. Non ho mai affermato l’esistenza di tensioni interne o la mia volontà di andarmene: ora sono qui e penso soltanto a lavorare per migliorare l’Inter.
L’immobilismo sul mercato si è riflettuto, a suo dire, anche sull’amichevole di stanotte, vista la mancanza di giocatori da far ruotare e provare: “Mi dispiace soltanto che adesso abbiamo pochi giocatori, questo è un problema perchè finora per noi la preparazione è stata molto stancante. Anche stasera non abbiamo avuto la possibilità di fare molte sostituzioni, abbiamo giocato bene nei primi 30 minuti ma nel secondo tempo siamo calati vistosamente.

Candreva sembra sempre più vicino al passaggio in nerazzurro e ovviamente è stato l’argomento principale di alcune domande, che il tecnico ha cercato di evitare così: “E’ inutile chiedermi se Candreva porebbe ridarmi serenità, è un giocatore della Lazio e non dell’Inter. Non so se il precampionato movimentato potrà avere ripercussioni negative nel corso della stagione. Io sto facendo il mio meglio per questa società perchè voglio portare l’Inter ad essere pronta per l’inizio del campionato: tutti gli altri discorsi ora non mi interessano”.
Sono giorni caldi anche per la questione Icardi, che i media danno vicino al trasferimento al Napoli: Thohir ha però ribadito l’incedibilità del giocatore e sembra aver già rifiutato tre offerte molto importanti da parte dei partenopei. “Icardi stasera non ha giocato perchè aveva un problema alla spalla, non avrebbe avuto senso rischiarlo. Se mi fa piacere che Thohir lo ha tolto dal mercato? Io sono l’allenatore, lui è il presidente: non posso essere contento per qualcosa che dice lui“.
Finora il mercato dell’Inter si è limitato alle conferme di Dodò e Brozovic (per un totale di circa 13 milioni) più l’ingaggio di Caprari per 4.5 milioni, lasciato però in prestito al Pescara: Juan Jesus è stato ceduto alla Roma e i tifosi certamente si aspettano altre mosse da qui alla fine della sessione estiva.

  •   
  •  
  •  
  •