Calciomercato Napoli, De Laurentiis deve impedire la fuga di ‘piedi’

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

Calciomercato Napoli, ancor prima di individuare gli elementi giusti in vista della prossima stagione Aurelio De Laurentiis deve provare a placare gli animi dei ‘malcontenti’.

hamsik-e-higuain-loro-uno-spezzone-di-gara-contro-il-midtjylland

Calciomercato Napoli, Higuain e Hamsik (nella foto) potrebbero lasciare i partenopei

Cosa sta accadendo al club di De Laurentiis? Il calciomercato Napoli è iniziato da pochi giorni ma l’estate rovente del presidente dei partenopei è iniziata subito dopo il fischio finale della stagione 2015/2016 con i primi malumori manifestati da Kalidou Koulibaly, il quale si ritiene pronto per il salto in un grande club, passando, poi per Marek Hamsik che, durante gli Europei, ha detto di avere il Napoli nel cuore dandogli priorità assoluta senza, però, chiudere le porte ad un’eventuale buon offerente.

Calciomercato Napoli, la spinosa questione del Pipita e il malcontento generale

In questo valzer non poteva non essere inserito anche  il ‘macello’ che, da 10 giorni a questa parte, stanno provocando i fratelli Higuain, con Nicolas, agente del bomber oltre che fratello, il quale ha palesemente dichiarato di non esser contento del trattamento che la Società Calcio Napoli ha riservato al suo assistito e per questo pronto a non rinnovare il contratto in scadenza nel 2018, mettendo, di conseguenza, Gonzalo al centro del calciomercato Napoli.
Sembra un incubo senza fine e, soprattutto senza una logica spiegazione, dal momento che il Napoli la scorsa stagione, per lunghi tratti, è stato al comando del campionato, chiuso poi al secondo posto con una più che meritata qualificazione alla prossima Champions League senza dimenticare che la squadra campana è da diversi anni ai vertici del calcio italiano non chiudendo mai la stagione oltre il quinto posto e vincendo anche la Coppa Italia e la Super Coppa di Lega.
Allora cosa sta accadendo? Perché il Napoli è ancora considerato un punto di partenza e non quello di arrivo? Di sicuro potremo metterci qui ad elencare le più variopinte motivazioni che vanno dalla mancanza di strutture adeguate o ai ‘problemi’ legati alla città, almeno da quello che si vocifera, passando per la guerra per i diritti di immagine ai quali il patron De Laurentiis sottopone ogni nuovo arrivato, ma la verità è solo una, il calcio moderno è governato dagli agenti che con la scusa di volere il meglio per i propri assistiti, muovono le pedine a proprio piacimento, sfruttando anche il fatto che nei club non ci sono più le bandiere pronte a sposare la causa per tutta la carriera. Ormai nel calcio comanda solo il denaro e per questo motivo, stagione dopo stagione, squadre come il Napoli si trovano alle prese con i mal di pancia di alcuni tesserati i quali, invece di essere grati alla causa preferiscono cambiare aria.
In circostanze come queste e soprattutto in merito alle parole degli agenti di Koulibaly e Higuain può crearsi il malcontento generale perché i due calciatori sembrano aver dimenticato che è solo grazie alla propria squadra che sono diventati star assolute, soprattutto Koulibaly, quasi uno sconosciuto nel panorama calcistico internazionale, e ora pronto a tradire la causa solo per poter guadagnare qualche quattrino in più. Di Higuain, invece, si conosce praticamente tutto perché il Pipita già aveva cavalcato palcoscenici importanti avendo giocato nel Real Madrid ma solo grazie a quest’ultima stagione e grazie al gioco di Sarri ha potuto spiccare il volo definitivamente perché il caro Nicolas Higuain non deve e non può dimenticare che il suo assistito oltre che fratello è stato croce e delizia per il Napoli, soprattutto nella stagione 2014/2015 quando ha praticamente regalato la terza piazza in campionato alla Lazio sbagliando completamente il match point finale, nello scontro diretto, oltre che tutta la stagione. Qui, però, andremo a toccare argomenti ben più ampi; quello che conta è che Aurelio De Laurentiis deve riuscire a fermare la fuga di ‘piedi’ e amalgamare la squadra con elementi funzionali al progetto per restare sulla cresta dell’onda e porre un freno, così, al calciomercao Napoli in uscita.

Quali saranno i rinforzi per la prossima stagione dopo la sessione di mercato dei partenopei?

Il Napoli, ovviamente, non deve soffermarsi solo ai malumori di alcuni giocatori ma deve anche pensare a rinforzare la squadra in vista della prossima stagione. Aurelio De Laurentiis e Cristiano Giuntoli sono già a lavoro per poter portare in maglia azzurra elementi funzionali al progetto di Sarri. Diversi sono i nomi di interesse per quanto riguarda il calciomercato Napoli. Tra questi spuntano Hector Herrera, Piotr Zielinski e Axel Witsel, passando per la novità delle ultime ore Roberto Pereyra, trattative non semplici ma questi sono tutti giocatori che alzerebbero il livello tecnico dell’attuale rosa, a patto che i big restino lì dove sono perché solo così si può dare continuità ad un progetto facendolo diventare vincente nel tempo. A quel punto, chissà se i calciatori continuano a pensare al Napoli come punto di passaggio e non di arrivo.

  •   
  •  
  •  
  •