Conte, per un ItalChelsea chiesti 5 rinforzi ad Abramovich

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui


Per riportare il Chelsea a competere con le grandi squadre d’Europa
Antonio Conte ha indicato la via : servono almeno cinque innesti. Il Conte – pensiero è stato illustrato nei giorni scorsi durante un faccia a faccia che il neo tecnico del Chelsea ha avuto con il proprietario del Chelsea, Roman Abramovich,   con Marina Granovskaia (direttrice responsabile del club londinese) e con il d.t. Michael Emenalo.  La lista della spesa presentata da Conte non ha però lasciato del tutto convinto il patron del club londinese che ha già speso 78 milioni di euro per portare a Stamford Bridge Batshuayi e Kantè.

Ecco i prescelti di Conte

C’è tanta Italia nella lista della spesa presentata dall’ex tecnico della Juventus.  I rinforzi chiesti da Conte sono cinque, distribuiti in tutti i reparti del campo. Le priorità sono un attaccante ed un difensore centrale. I nomi scelti dal neo tecnico del Chelsea rimandano al suo recente passato : la Juventus. Infatti in cima alla lista dei desideri di Conte vi sono il difensore bianconero Leonardo Bonucci e l’ex attaccante della Juventus Alvaro Morata.  Sul pilastro della difesa della Juventus e della Nazionale italiana c’è stato nelle settimane scorse il forte interessamento del Manchester City il quale era pronto a mettere sul piatto una mega offerta per il giocatore. La Juventus considera Bonucci incedibile ma le avances di Conte potrebbero risultare decisive. Un po come avvenuto per Pogba con Mourinho.  A rendere però complicata la trattativa  vi è, accanto all’importanza che riveste Bonucci nel progetto Juventus, anche la volontà del club bianconero di non rinforzare il club guidato da Conte che a Torino, nonostante i successi conquistati negli anni da allenatore del club bianconero, non ha lasciato un ricordo del tutto positivo.  Per quanto riguarda il capitolo Morata, invece, la situazione è molto fluida. Il Chelsea ha già bussato alla porta del Real Madrid ottenendo in cambio risposta negativa. Il club londinese, però, sembra intenzionato a tornare alla carica mettendo sul piatto un’offerta, quasi irrinunciabile, da 80 milioni di euro. La prima alternativa a Morata si chiama Lukaku ma anche per l’attaccante belga il Chelsea si troverà “costretto” a sborsare tanti milioni di euro ( l’Everton ne chiede 90…).
Tornando al capitolo difesa se Bonucci dovesse rivelarsi una strada di difficile percorrenza Conte è intenzionato a chiedere ad Abramovich di stringere per altri due giocatori del campionato italiano. Koulibaly del Napoli e Manolas della Roma. I due giocatori, per motivi simili, sono ai ferri corti con le rispettive società e di fronte ad offerte milionarie Roma e Napoli potrebbero anche decidere di lasciare partire i due centrali difensivi. Per completare l’opera Conte ha indicato ai dirigenti del Chelsea un altro giocatore impegnato nel campionato italiano e cioè quello del  centrocampista della Roma Nainggolan. Per il belga il Chelsea ha fatto un tentativo ad inizio mercato ma lo stesso centrocampista ha giurato fedeltà ai giallorossi. Ma come sta dimostrando in questi giorni il mercato le opinioni e le posizioni possono cambiare rapidamente di fronte ad offerte irrinunciabili….

  •   
  •  
  •  
  •