Glik dice addio al Toro dopo 5 stagioni: è del Monaco!

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

glikAddio al Torino per l’ormai ex capitano Kamil Glik, difensore polacco con passaporto tedesco che ha scritto la storia odierna del Torino di Ventura e che non proseguirà la sua avventura grana alla corte di Mihajlovic. Per i tifosi si tratta di un brutto colpo, perché l’ex capitano è stato uno dei calciatori più rappresentativi nonché più amati della compagine granata, e sostituirlo non sarà facile, non solo per le sue abilità tecniche ma soprattutto per la sua grinta e per il carisma trainante. Glik approda al Monaco per 15 milioni di euro, come ha annunciato il sito ufficiale della società transalpina, dove viene spiegato che il difensore ha firmato un contratto di 4 anni per la gioia di tutti i tifosi del principato che l’anno prossimo sognano di contestare il titolo al Psg di Emery, impresa senza dubbio titanica ma non impossibile vista la partenza di Ibrahimovic e forse anche di Cavani, due pezzi grossi che peseranno non poco sul club nonostante l’arrivo di un tecnico del calibro dell’ex Siviglia.

Glik Monaco: le parole del viceprensidente dei monegaschi

Soddisfatto non poco il vicepresidente del Monaco Vasilyev, che accoglie a braccia aperte il difensore polacco, che sarà pedina fondamentale nello scacchiere difensivo di Jardim:

“Siamo molto lieti di accogliere Glik. La sua forza, il suo carisma e le sue capacità difensive, saranno di grande aiuto per la squadra. Rappresenta perfettamente il profilo del difensore di esperienza che stavamo cercando”.

Esperienza che approda nel principato, facendo fare a Glik un bel salto di qualità, ma che perde il nuovo Toro di Mihajlovic, che partirà subito con un grosso handicap in difesa, che deve essere colmato al più presto.

Addio Glik: Mihajlovic cerca i sostituti

Sono diversi i nomi per il dopo Glik, e si tratta di tutti calciatori fortemente voluti da Mihajlovic, come Tomovic, difensore serbo della fiorentina, e Silvestre, argentino ex Milan ora in forza alla Sampdoria. Per il tecnico serbo questi due calciatori sarebbero ideali per poter registrare la difesa in modo da poter tentare all’Europa League ripetendo l’impresa quest’anno realizzata dal Sassuolo ai danni proprio del Milan dell’attuale tecnico granata (che aveva comunque lasciato la squadra al sesto posto prima di essere scioccamente esonerato). A prescindere dal mercato sarà infatti Mihajlovic l’arma in più del nuovo Torino.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,