Higuain alla Juve, Capello: “Inutile giocare il campionato. Ora Juve da Champions”

Pubblicato il autore: Saverio Crea Segui

Fabio Capello

Capello parla del colpo Higuain

Gonzalo Higuain è ormai un giocatore della Juventus. I bianconeri stanno per pagare la clausola rescissoria e portano a casa uno dei colpi più importanti dell’anno. Tra lo sgomento e la rabbia dei tifosi partenopei più la sorpresa di De Laurentiis, l’attaccante ha preso casa a Torino e poi fatto visite mediche e firmato un pre-contratto.  La nuova casa dell’argentino non sarà una casa qualunque. E’ un’abitazione da 700 metri quadrati lussuosa e con piscina, per non farsi mancare nulla. 
In un’intervista alla Stampa , il friulano comincia, parlando del Pipita e considera importante l’acquisto in vista della cessione di Pogba: “Se hanno deciso di prendere Higuain, hanno pensato bene che avevano bisogno di un giocatore – così l’ex ct dell’Inghilterra ed ex calciatore– E visto che alla Juve sono molto attenti al valore dei calciatori e a quello degli scambi, sanno che in mezzo potevano supplire a Pogba, non come potenza, ma come qualità sì“. La Vecchia Signora potrà concentrarsi sull’obiettivo Champions e magari vincerla?  Il tecnico di Pieris, ne è convinto: “Direi proprio di sì, stanno lavorando per questo. Se prima la Juve era in lotta per essere tra le prime quattro d’Europa, ora c’è. Dopodiché, vincere dipende anche dalla fortuna”.  L’allenatore, che ha guidato importanti club della Serie A come Milan e Roma, pensa che il prossimo Campionato è già segnato:” Inutile giocarlo? Era già inutile farlo prima, senza Higuain. La verità è che la Juve è partita in anticipo e continua a macinare secondi di vantaggio sulla concorrenza“. Ultima domanda sul paragone tra l’ex Napoli e Batitstuta, che lasciò la Fiorentina per andare nella sua Roma nel 2000:”Higuain come Batistuta?Ma no, assolutamente. Erano tempi e competizioni diversi: alla Roma ci mancava un bomber per poter vincere il campionato, qui si parla di vincere la Champions“.
Capello è stato accostato recentemente all’Inter. Il figlio però, ha smentito il suo coinvolgimento nel club di Milano come manager o allenatore. L’ultima esperienza su una panchina, risale all’avventura con la Nazionale Russa tra il 2012 e il 2015. In precedenza, era stato in Inghilterra sempre con la Nazionale e prima ancora col Real Madrid. Gli anni più importanti da tecnico però risalgono agli anni al Milan.
Tra il 1991 e il 1996, Capello vince con i rossoneri 4 Scudetti, 3 Coppe Italia e la Champions League, vinta nella leggenderia finale contro il Barcellona. Il 70enne ha guidato anche la Roma, portandola alla vittoria del Campionato dopo 18 anni. Ricordi abbastanza positivi anche con la Juventus. Prima dell’era Calciopoli, il classe 46′ vinse lo Scudetto nella stagione 2004-2005 , poi revocato.  Attualmente fa’ il commentatore e l’analista tecnico per Fox Sports Ital

  •   
  •  
  •  
  •