Higuain lascia…ecco le reazioni dei napoletani

Pubblicato il autore: Daniela Segui

pizzahigyain-insigneE’ ufficiale: Gonzalo Higuain andrà via dalla società calcistica Napoli: varie le reazioni dei napoletani in merito, e da più parti, soprattutto attraverso i social network, traspare la rabbia e l’impotenza nei confronti di chi, da tutta la città, è stato giudicato “traditore”. I napoletani in effetti l’hanno presa tutt’altro che bene: ovunque si inneggia alla figura di Higuain come di un calciatore che ha “abbandonato la sua terra”,  la sua squadra, i suoi successi e soprattutto che ha tradito la fiducia di tutti i suoi tifosi. I napoletani in questo si sono proprio sbizzarriti: i quartieri della Città antica sono pieni di manifesti che esecrano in toto la figura del giocatore ex Napoli: lo impongono in un water con il gesto di tirare lo sciacquone, lo immettono dietro ai cassonetti della spazzatura, in fondo al mare con una pietra legata al collo…e chi più ne ha più ne metta! Insomma la fantasia del popolo napoletano non ha limiti, e lo dimostra anche adesso in un momento in cui si sente amareggiato e profondamente ferito. Ma non è tutto: su facebook i tifosi del Napoli esprimono parole di rabbia e delusione: dicono che comunque il “loro Napoli” riuscirà a cavarsela e andare avanti con o senza la loro stella, esaltando ovviamente la caparbietà e la bravura di tutti i giocatori. Qualcuno addirittura azzarda a portare “malocchio” a Higuian, qualche altro asserisce che “presto si farà male” decantando una qualche “magia” perpetrata contro di lui… Ovviamente superstizioni senza, si spera, reale fondamento. Le pizzerie a Napoli hanno tolto dal loro menu la suddetta “pizza Higuain”, sostituendola con una, a dir loro, meno “cattiva”… Case e palazzi sono ricoperti di striscioni che inneggiano al Napoli e disprezzano l’ormai “andato” campione. Dunque una rabbia e un rancore senza precedenti a Napoli dopo la dipartita del suo giocatore di punta: la domanda è se davvero la società riuscirà a andare avanti al meglio, e su questo qualche tifoso, pur continuando a inneggiare ai suoi eroi, ha purtroppo qualche dubbio. Intanto per Higuain, dopo le bestemmie, iettature e malocchio, oltre ai danni inflitti dai napoletani, anche la beffa. In effetti la clausola di rescissione, notizia giunta da poco, non sarà di 95 milioni euro circa, ma di 90. Si potrebbe forse parlare di piccolo sconticino, ma per tutti i napoletani, delusi, amareggiati, questa piccola cosa rappresenta il frutto della loro “potente” jella. Questo è accaduto perchè la clausola di rescissione, effettivamente, prevede pagamenti diversi a seconda di chi sia a pagarla. Detta in “soldoni” se fosse stato lo stesso Gonzalo a decidere di andare via, dato il mancato accordo con il presidente, avrebbe dovuto versare lui circa 95 milioni; in questo caso, a sborsare il denaro dovuto, sarà una squadra, dunque il prezzo si riduce di una qualche milioncino di euro. Poco male, perchè anche con questo leggero “saldo” il giocatore se ne andrà comunque via, senza ripensamenti. C’è chi scommette che passando alla Juve, Higuain renderà meno che al Napoli…. Quanto saranno vere queste voci? Davvero gli “incantesimi” dei napoletani sortiranno l’effetto voluto?

  •   
  •  
  •  
  •