Icardi dagli Stati Uniti: “La mia priorità è l’Inter”. Sarà d’accordo anche Wanda?

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

inteLui vuole l’Inter, si dichiara interista e felice di rimanere a Milano. La moglie – agente, invece, continua a tweettare messaggi dal contenuto sibillino che fomentano giorno dopo giorno nuove illazioni sul futuro del calciatore. Mauro Icardi continua ad essere il giocatore più “chiacchierato” dell’Inter in questo caldo mercato estivo. Nell’arco di 24 ore nuove ipotesi sul suo futuro si sono accavallate fino alle sue dichiarazioni d’amore nei confronti dell’Inter.

Vicenda infinita

Andiamo con ordine. Ieri la moglie – agente del calciatore dell’Inter ha postato un nuovo messaggio sul proprio profilo twitter che ha fatto drizzare le antenne ai tifosi interisti non tanto per il contenuto quanto per il luogo dal quale è stato scritto. Londra….E subito si sono rincorse voci sulla presenza di Wanda Nara a Londra non tanto per una visita culturale ma quanto per trattare il possibile trasferimento del marito in un club di Londra. Ed in particolare l’Arsenal di Wenger.  I Gunners sarebbero infatti disposti a mettere sul piatto un ‘offerta faraonica per il giocatore, 7 milioni di euro a stagione, e l’interesse dell’entourage di Icardi verso la destinazione Londra è una cosa ormai risaputa. Quella di Wanda Nara però potrebbe essere soltanto una strategia per spingere l’Inter ad offrire al giocatore un adeguamento del contratto alle stesse, o quasi, cifre del club londinese.
A sparigliare ancora una volta le carte, però, in questa telenovella sono le dichiarazioni giunte oggi dall’America dello stesso Mauro Icardi che ha parlato alla stampa statunitense smentendo ogni voce sul suo possibile addio.

Leggi anche:  Conferenza stampa Borussia Mönchengladbach Inter: le parole di Conte e Ranocchia

Le parole di Icardi dagli Stati Uniti

 ” Io sono qua fino al 2019, ho un contratto e a Milano stiamo benissimo. È un obiettivo per tutta la famiglia rimanere. Se la vicenda mi ha distratto? No, sono tre anni che sto all’Inter e tre anni che ascolto le stesse cose. Io sono interista. La fascia da capitano non è mai un peso, ma un onore. Abbiamo iniziato bene lo scorso anno, poi abbiamo avuto un calo. L’obiettivo è fare bene e cercare di mettere in difficoltà la Juventus e nel calcio non si sa mai. Banega è un giocatore con una classe immensa. Ci aiuterà molto. Ansaldi è sempre sembrato un grandissimo terzino. Adesso che lo conosco dico anche che è un ottimo professionista”

  •   
  •  
  •  
  •