Mancini e il tormentone Icardi: “E’ un problema della società”

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

Mancini e il tormentone Icardi. Il tecnico nerazzurro prova a gettare acqua sul fuoco sulle voci che vorrebbero Maurito lontano dall’Inter.
mancini-arrabbiato-inter-aprile-2015-ifa

Mancini e il tormentone Icardi. A Riscone di Brunico il tecnico di Jesolo ha parlato a tutto tondo di questo inizio di stagione ‘rovente’ toccando diversi temi tra i quali lo spinoso caso Icardi che sta impazzando in questi ultimi giorni.
Prima, però, di parlare di Maurito, Roberto Mancini ha fatto i primi bilanci di questo inizio di preparazione ritenendo che tutti gli uomini a sua disposizione hanno svolto il proprio lavoro bene gettando anche un occhio sulla stagione che verrà e sul suo futuro avendo il contratto in scadenza tra un anno; infatti, Il tecnico nerazzurro ha intenzione di migliorare la quarta piazza occupata nella scorsa stagione, mentre sulle domande inerenti il suo futuro ha fatto melina  affermando che, nonostante la nuova proprietà, lui è ancora in panchina mentre del suo futuro non si preoccupa perché è ben consapevole che per portare a termine un progetto vincente ci vuole del tempo e molta pazienza, cosa che in Italia manca.

Mancini e il tormentone Icardi. L’argentino resta o va via?

Icardi all’Inter o lontano dall’Inter? Il mondo nerazzurro in questi giorni si sta chiedendo quale futuro attende il proprio centravanti; ovviamente la domanda non poteva che essere rivolta anche a Mancini il quale ha provato a gettare acqua sul fuoco non senza un tono polemico.
Il tecnico ha infatti risposto senza mezzi termini: “E che cosa devo dire? A me interessa che si alleni e giochi e che faccia almeno 20 gol. I suoi interessi poi se li cura lui, e non tocca a me intervenire”; aggiungendo:“Icardi si sta impegnando molto in campo qui in ritiro e le altre cose fuori dal campo non riguardano me ma è un problema della società”.

Insomma la conferenza a microfoni aperti tenutasi a Riscone di Brunico ha presentato un Roberto Mancini già bello carico in vista della prossima stagione.

  •   
  •  
  •  
  •