Mancini probabilmente andrà via, chi arriverà al suo posto?

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Mancini probabilmente andrà via, chi arriverà al suo posto?

Ultimi aggiornamenti in casa Inter, ecco i nomi del dopo Mancini, Diego Simeone nel 2017

La situazione è molto tesa tra la dirigenza nerazzurra e l’allenatore Roberto Mancini, al punto che si ipotizzano già i nomi del suo successore in caso di rottura. Le opzioni possibili per il presidente Thoir sono parecchie e tutte basate sugli avvenimenti futuri. Tra un anno il candidato più probabile è Diego Simeone, tuttavia ha un accordo con l’Atlético Madrid ed è blindato fino al 2020; potrebbe essere un’alternativa per la stagione 2017-2018. Nel frattempo occorrerebbe un allenatore subito disponibile, come ad esempio Leonardo, che ha vinto la Coppa Italia nella stagione 2010-2011. In una recente intervista sulla Gazzetta dello Sport ha dichiarato che sarebbe contento di far parte dello staff nerazzurro nel prossimo futuro. Suning vorrebbe affidare la panchina ad un tecnico straniero, ed il più papabile di tutti è Frank de Boer.

L’ex allenatore dell’Ajax potrebbe optare per il modulo 4-2-3-1 modificabile in un 4-3-3 tuttavia il possibile acquisto di Antonio Candreva non sarebbe fondamentale nella sua squadra. Alla guida dell’Ajax l’allenatore ha vinto una Supercoppa nazionale e quattro volte consecutive l’Eredivise. Secondo la Gazzetta dello Sport un nome che era possibile, ma che ultimamente sta sfumando sempre di più, è quello di Marcelo Bielsa, candidato alla panchina dell’Argentina. Si tratta della pista meno probabile, perché il tecnico accetta contratti solo annuali e porterebbe in squadra una serie di richieste tecniche e logistiche piuttosto complesse. Una strada possibile è quella che porta a Fabio Capello, che ormai si è dedicato alla carriera manageriale e dovrebbe rientrare in campo come allenatore, ma la possibilità è piuttosto remota.

Per qualche giorno c’è stata anche la proposta degli intermediari stranieri che gravitano intorno all’Inter di André Villas Boas, ma è stata abbandonata subito. Il cinquantottenne ex allenatore dell’Italia Cesare Prandelli è sulla lista dei probabili allenatori post Mancini, come sostiene la Gazzetta dello Sport di stamattina, tuttavia il fatto che la dirigenza nerazzurra abbia detto chiaramente di voler puntare su Diego Simeone tra un anno si scontra con la volontà del tecnico, che oltretutto è stato richiesto dai cinesi del Chongqing Lifan FC. Walter Zenga è un altro nome possibile, ma l’opzione della limitazione di un anno sarebbe un ostacolo anche per lui.

Attualmente l’ex portiere campione del mondo, dopo aver terminato l’esperienza sulla panchina della Sampdoria è andato negli Emirati Arabi Uniti, dove ha firmato un contratto di 1 milione di dollari per sei mesi con la squadra dell’Al-Shaab, ultima nell’UAE Arabian Gulf League. Il 21 febbraio 2016 ha rescisso il contratto lasciando la squadra sempre all’ultimo posto della classifica. L’allenatore aveva già avuto un’esperienza negli Emirati Arabi prima di sedersi sulla panchina della Sampdoria e in precedenza aveva allenato Catania e Palermo. La vicenda di Roberto Mancini è avvolta nel mistero e le poche notizie che trapelano non lasciano sperare nulla di buono. Quasi sicuramente tecnico se ne andrà, ma ancora non si conosce chi sarà il suo sostituto. L’unico dato attendibile è la volontà della dirigenza di chiamare Diego Simeone nel prossimo campionato, pertanto bisognerebbe trovare un allenatore che accetti un contratto annuale.

  •   
  •  
  •  
  •