Mercato Ternana, Gatto e Coppolaro i prossimi colpi

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

mercato TernanaMentre la squadra suda sui campi di Roccaporena agli ordini di Panucci e del suo staff, nella segrete stanze Fabrizio Larini fa sudare il suo telefono, stremandolo di contatti verso la decina di obiettivi che sta vagliando per completare la rosa delle Fere versione 2016-2017. Vediamo chi sono i prossimi due nomi in arrivo. Si tratta dell’attaccante dell’Atalanta (lo scorso anno a Salernitana e Vicenza) Leonardo Gatto classe 1992, ed il giovane gioiello dell’Udinese, e dell’Italia Under 19, Mauro Coppolaro. Entrambe sono in dirittura d’arrivo, per Gatto Sky Calciomercato si è spinta a dire che oggi potrebbero esserci le firme e l’arrivo in ritiro, per Coppolaro l’attesa è inevitabilmente più lunga, essendo impegnato fino al 24 Luglio (speriamo) nell’Europeo di Categoria in Germania. Questi i loro profili.

Mercato Ternana Leonardo Gatto

Come recita wikipedia Leonardo Gatto è nato a Trebisacce il 28 aprile 1992 ed è un attaccante esterno, veloce e longilineo. Svolge tutto il percorso di Formazione nell’Atalanta fino ad arrivare all’Under 19, nel luglio 2011 viene ceduto in prestito al Pisa dell’amatissimo a Terni Dino Pagliari, club con cui disputa nella stagione 2011-2012 12 partite in Lega Pro Prima Divisione. Per la stagione 2012-2013 è ancora in Toscana a farsi le ossa giocando 21 volte e realizzando 4 reti. Nello stesso anno il Pisa accede ai playoff e anche qui Leonardo è protagonista, in particolare, e farà piacere ai tifosi della Ternana, è decisivo nell’eliminazione del Perugia dalla Semifinale realizzando nella gara del 26 Maggio 2013 una doppietta nella gara vinta dalla sua squadra per 2-1, arbitrava Maresca. Nella stagione 2013-2014 passa in Serie B al Lanciano dove si destreggia molto bene scendendo in campo 22 volte e realizzando 4 reti. Rimane al Lanciano anche per la stagione 2014-2015, sempre in Serie B, ed è il punto fermo della squadra che centra ancora una volta la salvezza. Gatto gioca infatti 37 delle 42 partite del Campionato e realizza 5 reti. Nell’estate del 2015, complice anche la complicata situazione societaria che si andava delineando a Lanciano lascia la squadra abruzzese e viene ceduto in prestito al Vicenza. La stagione parte benissimo con 2 reti in 3 presenze in Coppa Italia oltre ad essere titolare fisso della squadra di Marino (23 presenze e 2 reti) ma è evidente che per uno che si chiama Gatto Vicenza non può essere la città ideale, anche in Veneto, infatti, vicissitudine societarie convincono il giovane attaccante a cambiare aria. Nella sessione invernale di calciomercato Gatto lascia il Vicenza per passare (sempre in prestito) alla Salernitana. La stagione si chiude con 17 presenze e un solo gol. Ora il passaggio alla Ternana sotto la guida di Panucci che come lui ha fame di campo e di rivincite. Per la cronaca Gatto conta 2 presenze in Nazionale Under 21.

LE STATISTICHE DI LEONARDO GATTO (fonte transfermarkt)

Competizione PRESENZE RETI ASSIST AMMONIZIONI DOPPIO GIALLO ESPULSIONI MINUTI
Totale: 16/17: 166 29 11 17 2 9.384′
99 12 11 9 5.836′
21 4 3 2 898′
21 7 2 1.395′
12 2 438′
7 3 1 427′
4 2 353′
2 1 37′

Mercato Ternana Mauro Coppolaro

Per descrive Mauro Coppolaro ci affidiamo alle parole del collega di SuperNews Michele Santoro che in articolo del 28 Giugno descrive in maniera perfetta il percorso del Difensore dell’Udinese e della Nazionale Under 19.
“Mauro Coppolaro – scrive Santoro – nasce a Benevento il 10 aprile del 1997, e comincia a dare i primi calci in una squadra della sua città, l’ASD Di Dio Team; durante uno dei tanti tornei giovanili, Coppolaro viene notato da un osservatore della Reggina, e subito dopo, messo sotto contratto dalla squadra calabrese. Mauro è perfetto come centrale di destra tanto in una retroguardia a tre che a quattro; la rapidità e l’esplosività muscolare di cui è in possesso, che ricordano molto quelle di Fabio Cannavaro, gli permettono quasi sempre di anticipare l’attaccante, sia di piede che di testa. Alto 1.80, ha una buona visione di gioco, che gli permette di far ripartire l’azione nel migliore dei modi; deve perfezionare ancora i tempi di lettura dei traversoni e dei lanci, evitando così di dover ricorrere l’avversario. Appena 18 anni per lui, ma già tanta esperienza: con la Reggina ha giocato le ultime 5 partite da titolare in serie B, nella stagione 2013-2014; dal 2011 è in pianta stabile nelle nazionali giovanili: dall’under 15, ha poi svolto tutta la trafila fino all’under 19, con la quale ha esordito nel gennaio 2015, con la quale ha raccolto già 15 presenza e condite da ben due reti. La sua umiltà, la sua dedizione al lavoro, e il suo talento lo hanno portato, lo scorso agosto, a firmare con l’Udinese primavera, con cui, in due stagioni, ha racimolato la bellezza di 39 presenze, arricchite da due pregevoli gol. La serie A, in questa stagione, è stata solo sfiorata da Mauro Coppolaro, visto che è stato convocato per ben nove volte da Colantuono, ma poi mai fatto esordire: in ordine, Inter, Atalanta, Juventus, Palermo, Lazio, Empoli, Bologna, Genoa e Verona le partite in cui il difensore campano ha solo potuto immaginare la sua prima in massima serie”. Attualmente come detto in precedenza Coppolaro è impegnato, da protagonista, nel Campionato Europeo Under 19 che si sta svolgendo in Germania.

LE STATISTICHE DI MAURO COPPOLARO (fonte transfermarkt)

Competizione PRESENZE RETI ASSIST AMMONIZIONI DOPPIO GIALLO ESPUSLIONI MINUTI
Totale: 16/17: 67 2 17 4 5.700′
39 2 12 3 3.330′
19 5 1.662′
5 349′
4 1 359′
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: