Milan, Musacchio non vuole più aspettare: ultimatum ai rossoneri!

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

mateo_musacchioEntro questa sera il Milan dovrà presentare la propria offerta al Villareal per il difensore argentino Mateo Musacchio . Se ciò non dovesse accadere il giocatore si riterrà libero di ascoltare le offerte di altre squadre. L’ultimatum è stato lanciato, attraverso il proprio entourage, proprio dallo stesso difensore argentino, stanco di aspettare le mosse dei rossoneri. L’operazione è da tempo cerchiata in rosso sul taccuino dei dirigenti del Milan che hanno individuato proprio nel giocatore del Villareal il rinforzo ideale per la difesa rossonera ma la trattativa, al momento, a parte il solito balletto di smentite e voci su presunti accordi ancora non è ufficialmente decollata. E così Mateo Musacchio ha deciso di uscire allo scoperto invitando il Milan ad affrettarsi. D’altra parte il 25enne argentino ha molti estimatori in giro per l’Europa e la sua volontà di lasciare il Villareal non può di certo esaurirsi con l’attesa di un passaggio in rossonero che ad oggi non sembra essere così scontato. Musacchio non vuole perdere tempo per paura che altre possibili soluzioni possano andare in fumo con il passare dei giorni.  Il Milan avrà tempo fino a questa sera per sfruttare la ” precedenza” che Musacchio ha dato proprio ai rossoneri. Scaduto questo termine il giocatore si è detto libero di ascoltare le offerte di altre squadre.

Mercato del Milan bloccato in attesa dei cinesi.

Anche in questo caso vale quello che è stato scritto in questi giorni. Il mercato del Milan è completamente bloccato in attesa dell’arrivo dei soldi dei nuovi proprietari cinesi ( che tardano però anche loro ad arrivare) e di quelli derivanti da alcune cessioni eccellenti. Per quanto riguarda il primo aspetto i tifosi rossoneri sono sempre più timorosi di vivere quanto vissuto lo scorso anno proprio in questo periodo con Mr Bee. Una trattativa per la cessione del Milan data per conclusa che però non si è mai concretizzata. Ed anche per il gruppo cinese, dato da tempo ormai accordato con Berlusconi per il passaggio della maggioranza delle quote della società nelle mani proprio dei cinesi, il timore è quello che tutto si risolverà con un nulla di fatto. Mandando in fumo i 400 milioni promessi per il mercato del Milan. Per quanto riguarda invece il capitolo cessioni il Milan continua a non riuscire a chiudere la vicenda Bacca. Il colombiano ha espresso da tempo la propria voglia di disputare la Champions League ed attende una chiamata da qualche top club europeo. Il Milan invece ha già l’accordo con il West Ham, sulla base di 30 milioni di euro, ma la destinazione non è gradita all’attaccante. Galliani per questi motivi ha le mani legate sul mercato e così, dopo aver perso Pjaca, il Milan rischia anche di perdere il secondo obiettivo di questa campagna acquisti estiva.

  •   
  •  
  •  
  •