Neymar, che clausola! Barcellona fino al 2021

Pubblicato il autore: Mario Grasso Segui

euro-2016-pour-de-rossi-litalie-nest-pas-parmi-les-favoris
Ora è ufficiale: Neymar sarà un calciatore del Barcellona fino al 2021. A meno che qualcuno non si alzi una bella mattina e decida di sborsare qualche “soldino”. Quanto? Per l’esattezza si tratterebbe di 250 milioni di euro. Tanto è stato fissato dalla società catalana per chiunque volesse aggiudicarsi le prestazioni del talento brasiliano.

Neymar da Silva Santos Junior, classe 1992, giocatore completo reduce da un’altra stagione fenomenale, dove con la maglia blaugrana ha realizzato 31 reti in 49 presenze in gare ufficiali tra campionato e coppe varie. Non ha giocato la Copa America col suo Brasile e i risultati, negativi, si sono visti. Ma sarà tra i fuoriquota che faranno parte della spedizione della Seleçao che proverà a vincere in casa, a Rio de Janeiro, il suo primo storico oro olimpico, unico alloro che manca alla nazionale brasiliana.

Leggi anche:  LaLiga, dove vedere Cadice Barcellona streaming e diretta tv

In questi mesi si sono susseguite numerose voci sul suo conto. Chi lo vedeva già al PSG al posto di Zlatan Ibrahimovic, chi nei rivali storici del Real Madrid al fianco o al posto di Cristiano Ronaldo. E invece no. Quello che qualche audace addetto ai lavori ha paragonato a Pelè, sarà ancora con la maglia del Barcellona a comporre il magico trio della MSN con le altre due stelle sudamericane, Leo Messi e Luis Suarez. L’accordo raggiunto con il club blaugrana prevede una clausola rescissoria sempre crescente di anno in anno fino al 2021. Si partirà dalla cifra di 200 milioni alla scadenza del primo anno, fino ai 250 milioni dell’ultimo.

Il Barcellona, che quest’anno si è dovuto “accontentare” di Liga, Coppa del Re, Mondiale per Club e Supercoppa Europea, punta in alto e non può non farlo con l’asso verdeoro nella propria rosa. Il brasiliano è così pronto a una nuova emozionante stagione, che lo vedrà protagonista ancora in Champions League.

Leggi anche:  Balotelli Monza, lunedì le visite mediche: SuperMario riparte dalla Serie B

I catalani, però, dovranno almeno inizialmente fare a meno di lui. Due anni fa in Brasile fu trascinatore nei Mondiali, portando la sua nazionale in semifinale. La sua assenza pesò tantissimo nell’umiliante 1-7 contro la Germania, ribattezzato Mineirazo dal nome dello stadio di Belo Horizonte in cui si giocò l’incontro (il Mineirao). Quel ricordo è ormai alle spalle e ora, in patria, c’è un nuovo traguardo da raggiungere. La Seleçao è la favorita per l’oro olimpico e stavolta non si può più sbagliare. Dopo e solo dopo si potrà tornare a pensare al Barcellona e ai grandi traguardi da bissare con il suo club, che intanto gli ha rinnovato la fiducia.

  •   
  •  
  •  
  •