Pogba ad un passo dal Manchester United. Klopp non ci sta!

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Il destino di Paul Pogba sembra essere ormai deciso. Il centrocampista francese è ad un passo dal vestire la maglia del Manchester United. Tutto fatto tra club inglese e Juventus sulla base di un’offerta di circa 110 milioni di euro. I due club in queste ore avrebbero risolto anche l’aspetto relativo al pagamento della parcella prevista per l’agente del francese, Mino Raiola. Pogba, secondo indiscrezioni, dovrebbe svolgere nelle prossime ore le visite mediche a Los Angeles prima del suo trasferimento alla squadra di Mourinho, anche se la Juventus dichiara di non avere ancora dato l’ok e sostanzialmente smentisce. Ma ormai l’accordo con i bianconeri è stato trovato sulla base di 110 milioni di euro e il giocatore firmerà un contratto da più di 12 milioni a stagione. Le cifre astronomiche che accompagnano il trasferimento di Paul Pogba hanno suscitato commenti non molto positivi del tecnico del Liverpool, Jurgen Klopp, che ha dichiarato di avere un’altra visione del calcio, inteso come gioco in cui le vittorie provengono dalla forza del gruppo e non dall’apporto dei singoli. Quelle dell’ex tecnico tedesco del Borussia Dortmund, che si ritroverà da avversario proprio il Manchester United targato Mourinho ( con in campo probabilmente Pogba e tanti altri campioni….) nella prossima Premier League  saranno parole sincere o dettate da una certa “invidia” verso un club in grado di poter sborsare fior di quattrini per accaparrarsi uno tra i giocatori più forti al mondo ?

Le dichiarazioni del tecnico del Liverpool Jurgen Klopp

“Non spenderei mai tutti quei soldi per un solo giocatore. Se acquisti un giocatore a quella cifra e si infortuna, va tutto in fumo – afferma il manager del Liverpool -. Il calcio e’ giocare insieme, vuoi avere sempre il meglio ma costruire un gruppo e’ necessario per avere successo. Ci sono altri club che possono spendere molti piu’ soldi e collezionare top player. Io voglio agire in maniera differente. Lo farei anche se quei soldi potessi spenderli. Se spendiamo, e’ per cercare di costruire una squadra, una squadra vera. Il Barcellona lo ha fatto. Tu puoi vincere campionati, titoli di ogni tipo, ma c’e’ un modo in cui puoi farlo”

  •   
  •  
  •  
  •