Primavera Inter: i talenti su cui puntare

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

primavera interSono diversi i calciatori della Primavera Inter che si possono prendere in considerazione, senza tralasciare il tecnico Stefano Vecchi, ingaggiato due anni fa e in grado di portare la squadra ai massimi livelli per un campionato giovanile, ovvero alla vittoria del Viareggio l’anno scorso e della Coppa italia quest’anno contro la Juventus, senza contare la sfortunata eliminazione ai calci di rigore contro la Roma nelle finali scudetto e quella nelle semifinali del Viareggio. Stefano Vecchi ah dimostrato di essere un tecnico valido in grado di fare un gran lavoro con i giovani, che ha saputo valorizzare al massimo per la gioia di Thohir, che nei suoi anni di previdenza è riuscito, almeno in ambito giovanile, a raggiungere grandissimi risultati, tanto che i gioiellini nerazzurri sono tra i più richiesti nel mercato calciatori sia italiano che europeo.

Primavera Inter: Radu e Della Giovanna pronti per la prima squadra

Tra i calciatori che potrebbero approdare in prima squadra, naturalmente non come titolari ma come valide riserve, c’è senza dubbio il portiere Ionut Radu, classe 98, che ha dimostrato grande carisma e personalità in tutta la stagione. Non sarebbe male poter contare su di lui come secondo di Handanovic, in modo da poter fare l’esperienza necessaria per difendere un giorno i pali dell’Inter come primo portiere. Visto l’addio annunciato di Carrizo che sembrerebbe pronto a tornare in Argentina, e la possibile cessione di Berni (portiere mai utilizzato in queste stagioni), Radu rappresenterebbe una soluzione interna che potrebbe rappresentare quel valore in più che serve all’Inter.

Passando ai difensori non si può assolutamente non parlare di Fabio Della Giovanna, classe 97, capitano della Primavera Inter nonché difensore centrale di grande personalità che ha saputo ben guidare la difesa nel campionato e nelle coppe. Vista la cessione di Juan Jesus e la sicura partenza di Ranocchia (destinazione Inghilterra), Della Giovanna potrebbe muovere i suoi primi passi dietro a due colonne come Murillo e Miranda, in modo da imparare i trucchi del mestiere per giocare ad altissimi livelli.

Sempre in difesa non si può trascurare il terzino sinistro belga Senna Miangue classe 97, veloce e dai piedi buoni, potrebbe rappresentare una valida alternativa al turco Erkin, quando il titolare non potrà scendere in campo.

Primavera Inter: Bonetto e Zonta per il centrocampo

Per quanto riguarda i centrocampisti, una nota riguarda i due pupilli di Stefano Vecchi, ovvero Bonetto e Zonta, entrambi autori dei gol nella finale di Coppa Italia contro la Juventus. Per il centrocampista centrale Bonetto ci sarà almeno un anno lontano dall’Inter, in quanto è stato ceduto in prestito alla Reggiana, in modo da poter fare esperienza nella Lega Pro, dove guiderà il centrocampo della squadra emiliana. Per quanto riguarda Loris Zonta il destino è nerazzurro, in quanto si tratta di uno dei calciatori fondamentali del gioco di Stefano Vecchi, nonché considerato da Roberto Mancini una delle alternative a Brozovic. Il calciatore, che è già stato aggregato diverse volte alla prima squadra, potrebbe essere una valida alternativa alle mezz’ali nerazzurre.

Primavera Inter: già accasati Manaj e Gnoukouri

Per quanto riguarda i gioielli più prestigiosi, Manaj e Gnoukouri, occorre subito dire che le squadre di serie A non sono state a guardare e si sono mosse per tempo per accaparrarsi i due giovani talenti. Manaj che è a un passo dal Pescara che deve necessariamente coprire il ruolo di Lapadula, e Gnokouri che deciderà dove andare tra il Bologna e il Palermo. Nonostante potrebbero essere almeno 4 i calciatori che dalla Primavera Inter approderebbero alla corte di Mancini.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: