Sampdoria-Giampaolo, ci siamo! Firmato il contratto per i prossimi due anni

Pubblicato il autore: Rocco Menechella Segui

giampaoloSampdoria-Giampaolo ora è ufficiale! La Sampdoria ha annunciato l’approdo in panchina di Marco Giampaolo: per l’ex Empoli contratto fino al 2018. L’effetto domino è servito. Vincenzo Montella al Milan, Marco Giampaolo alla Sampdoria. L’ex Empoli è ufficialmente il nuovo tecnico dei blucerchiati. “L’U.C. Sampdoria – si legge nella nota apparsa sul sito del club – comunica di aver affidato a Marco Giampaolo l’incarico di allenatore responsabile della prima squadra”. Giampaolo “ha firmato un contratto biennale e sarà presentato ai media alle ore 13.00 di mercoledì presso la sala stampa del centro sportivo “Gloriano Mugnaini” di Bogliasco”. Dato in pole per la panchina rossonera, il blitz con cui Galliani ha vestito di rossonero Montella ha portato l’allenatore nativo di Bellinzona proprio al posto di colui che gli è stato preferito per rilanciare il Diavolo. Niente Milan, c’è la Samp. Intanto Marco Giampaolo è già al lavoro sulla Sampdoria che verrà. O meglio, al momento sta definendo la squadra di collaboratori che lo affiancheranno nella sua nuova avventura genovese (contratto biennale da circa 700mila euro a stagione). Da Empoli si dovrebbe portare i preparatori atletici Stefano Rapetti, che fece un gran lavoro nell’Inter del triplete, e Roberto Peressutti. Ci sarà poi un match analyst, mentre il secondo con ogni probabilità sarà Francesco Conti, di Chiavari, storico vice di Delneri che dunque torna a Genova dopo la stagione della Champions.

Leggi anche:  Stipendi, rischiano 5 club. Penalizzazioni in vista!
Sicuramente, e Giampaolo ne era consapevole fin dal momento di firmare, il tecnico ha la sua prima bella gatta da pelare: la convocazione di Joaquin Correa nell’Argentina olimpica. Di per sé un’ottima notizia. Sia per il giocatore, che si farà la più bella esperienza che possa capitare a uno sportivo, sia per la Sampdoria, che potrà mettere in vetrina un grosso investimento ancora non all’altezza delle aspettative. Il problema, se così si può chiamare, semmai è tutto di Giampaolo. L’olimpiade brasiliana comincia il 5 agosto, l’atto finale sarà il 21, giorno (a meno di anticipo a sabato) di inizio campionato con la Samp impegnata in trasferta. Correa, dunque, potrebbe non esserci all’esordio, mentre è praticamente certo che salterà il terzo turno di Coppa Italia, intorno a Ferragosto. Con Giampaolo deciso a utilizzare il 4-3-1-2, Correa tra l’altro è il trequartista designato. Anche se chi giocava fra attacco e centrocampo nell’Empoli, Saponara, ha caratteristiche diverse dall’argentino, o quantomeno un atteggiamento diverso: qualità sì, ma soprattutto quantità e tanta corsa. Ad oggi, dunque, con il mercato appena iniziato i possibili trequartisti sarebbero Soriano e Alvarez. Ma il primo è sul mercato, se arriverà un’offerta adeguata saluterà. Resta Alvarez, fresco di rinnovo. A meno che Ferrero, Osti e Romei non riescano a realizzare il colpo Praet, il trequartista dell’Anderlecht valutato una decina di milioni dal club belga. Missione non facile.
Leggi anche:  News mercato Lazio, Fiorentina Caicedo si può fare: bastano 5 milioni per portarlo via da Roma
  •   
  •  
  •  
  •