Stefan Schwoch su Higuain: “C’è il problema legato al suo rinnovo. Credo che, se non dovesse arrivare il nuovo contratto, il Pipita potrebbe andare via già quest’estate”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

Stefan-Schwoch

In questi giorni il mercato sta entrando nel vivo. Un esempio sono i vari rumors che ruotano attorno al Napoli di Aurelio De Laurentis, sia in entrata che in uscita.
Proprio una vecchia conoscenza dei partenopei, Stefan Schwoch, 57 presenze e 28 goal con la maglia azzurra, analizza le mosse della Società campana: “Sul mercato mi lascia perplesso il fatto che il Napoli non ha ancora fatto un colpo ad effetto, anche se Giaccherini è un ottimo calciatore e l’ha dimostrato all’Europeo. Forse manca l’arrivo di un top player, come può esserlo Candreva. La preoccupazione, però, c’è anche per i calciatori che potrebbero salutare. Ci sono tante voci insistenti, quindi qualcosa di vero c’è.

Sulla vicenda Higuain: “C‘è il problema legato al suo rinnovo. Credo che, se non dovesse arrivare il nuovo contratto, il Pipita potrebbe andare via già quest’estate. Tenerlo a Napoli senza rinnovo potrebbe essere un rischio in vista dell’estate 2017″. Su Koulibaly “Il nazionale senegalese sarebbe molto più rimpiazzabile di Higuain. E’ vero che ha fatto molto bene nella scorsa stagione, Sarri già lo conosce e il ragazzo conosce i meccanismi della retroguardia partenopea. È logico che, se dovesse andare via, la squadra sarebbe indebolita. Ma Koulibaly sarebbe una perdita meno grave del Pipita”. Sulla possibilità che il Napoli riesca ad arrivare a Pereyra della Juventus? Cosa ne pensa del centrocampista ex Udinese? Pereyra a me piace molto, sa fare filtro in mediana. Il centrocampo andrebbe a migliorare, anche se non tanto in fisicità. Secondo me il Napoli manca proprio di questo, serve fisicità per il campionato ma soprattutto per la Champions“.

Leggi anche:  Stipendi, rischiano 5 club. Penalizzazioni in vista!

Senza fare troppi giri di parole, nel caso dovesse partire Gonzalo Higuain, sarebbe una grave perdita per Maurizio Sarri. Altra cosa non da sottovalutare è che andando alla Juventus, si rafforzerebbe una diretta contendente per la corsa allo scudetto, come se i bianconeri non avessero già un parco giocatori di primissimo livello. Se a questo si aggiunge che Marotta si è già aggiudicato un rinforzo del calibro di Pjanic, si intuisce come, almeno al momento, il gap con Milan, Inter e lo stesso Napoli sia ulteriormente aumentato.
Se il mercato non dovesse rivelare interessanti novità, da qui in avanti, il campionato italiano potrebbe essere già deciso ancor prima di iniziare.

  •   
  •  
  •  
  •