Un Milan per il Milan. Rossoneri sul centrocampista della Fiorentina Badelj

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Milan-Badelj
Nome nuovo per il centrocampo del Milan. In un mercato, come scritto e riscritto continuamente in queste settimane, bloccato dalle solite vicende societarie e dalle mancate cessioni, in primis quella dell’attaccante Carlos Bacca,  la società rossonera sta comunque guardandosi attorno per cercare di individuare quegli obiettivi che potrebbero fare al caso di mister Vincenzo Montella. L’ultimo nome accostato ai rossoneri è proprio una vecchia conoscenza dell’allenatore rossonero che lo ha avuto ai tempi della Fiorentina. Si tratta del centrocampista croato Milan Badelj. A parte il nome “profetico” il giocatore ha le caratteristiche ideali per il gioco che intende sviluppare l’ex tecnico viola ed il suo arrivo al Milan darebbe un forte slancio al centrocampo rossonero. I rapporti tra il giocatore croato e la Fiorentina non sono più così solidi come un tempo e per il centrocampista la pista Milan sarebbe molto gradita.  La Fiorentina, però, al momento non sembra essere disposta a trattare una eventuale cessione del giocatore anche visti i rapporti non idilliaci tra il club viola e quello rossonero. La pista Badelj però rimane viva per il Milan che, però, prima di muoversi concretamente ha necessità di chiudere le due vicende che stanno tenendo sotto scacco il mercato rossonero. Bacca ed i cinesi….con i soldi del nuovo gruppo che potrebbe arrivare troppo tardi per essere spesi nella sessione estiva di calciomercato

Leggi anche:  Calciomercato Milan, per gennaio Maldini vuole un vice Ibra: ecco i tre nomi sul taccuino

Intanto l’agente del giocatore croato ha smentito le voci relative a contrasti tra il suo assistito e la Fiorentina

“In rotta con la Fiorentina? Tutto quello che è stato scritto è una completa bugia. Negli ultimi due anni ho parlato 15 volte con i dirigenti della Fiorentina e non ho mai alzato la voce nonostante il club sia in debito con me delle commissioni. Non ho chiesto i soldi che il club mi deve da quasi un anno. Quindi la Fiorentina non deve pagarmi 1 euro di quei soldi, lo sto dicendo ufficialmente ora per la stampa e l’ho già detto più volte al club. Non farò la guerra con la Fiorentina. Se il club volesse cederlo, ok. In caso contrario, resterà un anno (o due) e poi proseguirà la sua carriera forse altrove”.

  •   
  •  
  •  
  •