Balotelli, a ore finalmente conosceremo il suo futuro

Pubblicato il autore: Andrea Bellini Segui

Balotelli Palermo

Tra pochi giorni terminerà il calciomercato, e potremo così concentrarci pienamente sul calcio giocato; prima, però, ci sono ancora alcune situazioni da risolvere, legate al futuro di quei giocatori che ancora non hanno trovato squadra: primo su tutti, ovviamente, Mario Balotelli. Una cosa non nuova per SuperMario, complice i suoi ultimi anni non all’altezza di quelle che sono le sue reali potenzialità; l’ideale per l’attaccante sarebbe una squadra anche “di seconda fascia”, dove possa sentirsi importante, la famosa “ultima opportunità”, che però, a questo punto della carriera, sarebbe veramente tale, non tanto per l’età, dato che il ragazzo ha appena compiuto 26 anni, quanto per la scarsa professionalità e applicazione manifestata negli ultimi anni. A questo punto interviene Mino Raiola, il suo potente procuratore, consapevole che questa volte dovrebbe veramente compiere un miracolo per piazzare il suo assistito a determinate condizioni: infatti, al di là dell’aspetto caratteriale e di altre questioni tecniche, il vero problema di Balotelli rimane il suo onerosissimo ingaggio, che si aggira sui 6 milioni. Fatte queste premesse, e al netto di tutte le voci di questi giorni, quali sono le ultime indicazioni che ci arrivano circa il suo futuro, a poche ore alla fine del mercato?

Balotelli pronto a tornare a casa?

Le piste più quotate fino a poche ore fa conducevano al Besiktas e al Palermo: sembravano queste le due squadre che si contendevano SuperMario. Le due parti, però, stando alle parole dei rispettivi presidenti, avevano due opinioni diverse sul calciatore; il presidente della squadra turca, infatti, ha sempre negato ogni possibilità di vedere Balotelli in bianconero, dato che, a parole (e per certi versi, come dargli torto) sue, l’attaccante, specialmente negli ultimi tempi, ha fatto parlare di sé più per questioni extra-calcistiche che per le sue prestazioni dentro il rettangolo di gioco. Parole che sembrano dunque chiudere le porte della Turchia a Balotelli. Maurizio Zamparini, invece, ha sempre rilasciato dichiarazioni che palesavano la sua voglia di puntare su quella che è ormai una scommessa, ovvero il rilancio di Balotelli: nelle sue parole, rilasciate in questi giorni, si intravede un certo entusiasmo per un’idea, per un sogno, che potrebbe veramente realizzarsi. Il patron rosanero si è sempre detto interessato a riportare Balotelli in Italia, e in particolare nella sua città natale, in modo da dargli una possibilità per rilanciarsi, ma nelle sue dichiarazioni non si era mai spinto oltre; ma qualcosa nelle ultime ore sta cambiando: si è infatti cominciato a parlare di una trattativa vera e propria, portata avanti dal d.s. Daniele Faggiano. Chiaramente ha tenuto a sottolineare come l’affare si farà se a prevalere saranno le “questioni di cuore” sulla questione economica, perché, chiaramente, il Palermo non può permettersi di coprire integralmente l’ingaggio di Balotelli: nelle ultime ore si parla di un’offerta da 700 mila euro da parte dei rosanero. Una trattativa tutta da seguire, che vede però alcune ombre all’orizzonte: le inglesi, infatti, sembrano non mollare, con Everton e West Bromwich Albion che sarebbero in pole per arrivare all’attaccante, a cui assicurerebbero un ingaggio da 3 milioni di euro. Insomma, ora più che mai, il futuro di Balotelli è tutto nelle sue mani.

  •   
  •  
  •  
  •