Calciomercato Roma, fatta per Fazio: è il colpo in difesa per Spalletti

Pubblicato il autore: Saverio Crea Segui
Federico Fazio, nuovo colpo per la Roma. Foto: ENP

Federico Fazio, nuovo colpo per la Roma, negli anni al Siviglia.  Foto: ENP

Roma: Fazio è il primo colpo in difesa

La Roma di Spalletti, cerca almeno due rinforzi nel reparto difensivo.  La pista Nacho, per ora, è stata accantonata, visto il rifiuto del Real Madrid di trattare la cessione. Ora il ds giallorosso, Walter Sabatini ha trovato un accordo su un altro giocatore. Parliamo dell’argentino Federico Fazio del Tottenham. La  formula per l’acquisto sarebbe il prestito con obbligo di riscatto a circa 4 milioni di euro.  L’argentino classe 1987 , può essere utile per far rifiatare Juan Jesus e Manolas. Quest’ultimo è in rotta con la società romana, a causa del mancato rinnovo e delle avance del Chelsea. Fazio ha passaporto italiano e vista anche l’assenza di Rudiger, si può ritagliare un ottimo spazio nella rosa della società di Pallotta. Ventinove anni, Fazio, è reduce dagli ultimi sei mesi al Siviglia. In Inghilterra lo volevano vendere, anche a poco e Sabatini, che lo seguiva da tempo, ha fiutato l’affare e ha chiuso nella notte di ieri il colpo. Per il difensore, che gioca centrale e anche come terzino destro, le visite mediche sono previste nella giornata di oggi, al massimo giovedì. L’intesa con il Tottenham è stata chiusa in breve tempo, visti i buoni rapporti tra le due società.

Leggi anche:  Roma, Fonseca: "Smalling e Veretout domani non ci saranno"

Chi è il nuovo acquisto Federico Fazio

Federico Fazio, comincia a giocare a calcio nelle giovanili del Ferro Carril, club argentino. Nel Gennaio 2007 si trasferisce nella Seconda Divisione spagnola, al Siviglia Atlético. L’estate dello stesso anno, passa al Siviglia, società con cui rimarrà per 7 anni e di cui è stato capitano.  In Spagna conquista una Coppa del Rey e una Supercoppa spagnola; inoltre vince per due volte l‘Europa League. Ottiene col Siviglia, ben 148 presenze, la maggior parte delle quali da titolare Nel 2014 passa al Tottenham per la cifra di 10 milioni di euro. La prima stagione con gli Hotspurs è buona ma successivamente, nel mercato invernale del 2016, torna in prestito al Siviglia. Nei sei mesi di ritorno in Spagna, gioca solo 6 partite e a fine prestito torna in Inghilterra. Con la Nazionale argentina, ha conquistato un Mondiale under-20 nel 2007 e l’Olimpiade di Pechino nel 2008. L’argentino è alto 195 cm e forte sui colpi di testa e le palle inattive ma è anche abbastanza veloce, specie nell’anticipo.  Ha molta esperienza in campo europeo e le esperienze in Nazionale gli sono servite per migliorare sensibilmente il suo gioco.

Leggi anche:  Serie A femminile, questo fine settimana si disputa la nona giornata

Spalletti e l’altro difensore

Ora per l’allenatore Spalletti, è necessario un ulteriore rinforzo per la difesa. Si fa’ il nome di Pablo Zabaleta, terzino molto esperto del Manchester City. Altre voci considerano anche un interesse sul fronte Bruno Peres del Torino (che costa molto) e su Widmer dell’Udinese. Nelle ultime ore, si parla di Kolasinac dello Schalke, come in pole. Altri giocatori che interessano alla Roma, sono D’ambrosio e Vermaelen. Sullo sfondo rimane il sogno Darmian. Per l’azzurro si potrebbe fare un tentativo, in caso di passaggio del turno preliminare di Champions League. Giovedì, dovrebbe tornare Schzensny dall’Arsenal, in prestito con diritto di riscatto.  Il tecnico toscano della Roma, ha detto ieri di non volere alibi. Ecco le sue parole, riportate da Gazzetta.it:  “La cosa che conta è una: noi dobbiamo sempre sentirci all’altezza di tutti. Non posso dire ai miei giocatori che potremmo anche perdere solo perché i nostri avversari hanno fatto più partite di noi. Non darò mai alibi ai miei ragazzi: questa prospettiva non mi appartiene. Per esempio – ribadisce Spallettinon dirò mai ai miei calciatori che la Juventus è una squadra migliore, perché se dico così rischio di dare loro la percezione di essere più deboli”. 

  •   
  •  
  •  
  •