Il mistero di Diawara: tutti lo cercano  nessuno sa dove si trova

Pubblicato il autore: fabia Segui
Amadou Diawara

Amadou Diawara

Napoli e Roma si contendono il 19enne centrocampista, ma il club rossoblù ha perso i contatti da circa un mese. Le dichiarazioni recenti e apparentemente preoccupate del  patron Saputo: “Nessuno sa dove voglia giocare nella prossima stagione perché nessuno ancora gli ha parlato”

Dove si sarà mai nascosto Amadou Diawara? Il caso del 19enne guineano è un vero e proprio “giallo”. Il centrocampista del Bologna ormai da quasi un mese sembra aver glissato i  momenti di incontro prima del previsto: Non si è presentato al ritiro della sua squadra, poi si è sottratto ai tentativi di essere contattato dai dirigenti rossoblù.

Questo Luglio Daniele Piraino, agente del giocatore, ha più volte affermato che il giocatore voleva cambiare squadra (“lo stanno pagando 3.000 euro al mese, come un giocatore di Interregionale”). Nelle ultime dichiarazioni afferma:”Il Bologna avrebbe anche voluto proporgli un adeguamento, ma non c’è mai stato dialogo.”

Nonostante l’entourage del giocatore abbia fatto pervenire al club un certificato medico, redatto dalla psichiatra Doria, per avere 15 giorni di riposo a causa dello stress, il risultato è stato che Diawara è comunque sparito come un “desaparecido”. Nessuno in questo momento è in grado di scegliere al suo posto e garantire il suo futuro prossimo.

Breve cronistoria sul giocatore “scomparso”

10 luglio: Diawara non si presenza per il ritiro di Castelrotto

11 luglio: Donadoni: “Gli hanno messo in testa strane cose”

Youtube: le parole di Bigon su Diawara

12 luglio: il Bologna riceve un certificato medico: “Stress”, 15 giorni di prognosi

13 luglio: Gastaldello: “Non ci ha rispettato”

25 luglio: notizia di un accordo con la Roma per 15 milioni di euro

28 luglio: Diawara non si presenta al ritiro di Kitzbuhel

29 luglio: arriva un altro certificato medico, altri 15 giorni di prognosi

1 agosto: sembra fatta con il Napoli: 17 milioni, ma salta tutto

4 agosto: parla il patron Saputo: “Nessuno sa dove voglia giocare nella prossima stagione perché nessuno ancora gli ha parlato…”

Brevi considerazioni su quanto accaduto: Ricordiamoci sempre che  sputare nel piatto dove hai mangiato/giocato non è corretto: la riconoscenza per una società che ti valorizza è da tenere sempre in considerazione. Inoltre comportarsi come Diawara significa essere valutati negativamente, perché tra le cose che valuteranno i datori di lavoro futuri è la professionalità: quella mancata in questa fase. A 19 anni si è  inesperti: può succedere di sbagliare, ora il calciatore riparte da zero. Staremo a vedere come si evolverà la vicenda, nel frattempo leggiamo delle brevi informazioni su questo ragazzo.

Brevi pillole su Diawara, le caratteristiche tecniche di questo giocatore .

Classico mediano, trova la sua posizione ideale davanti alla difesa in un centrocampo a due o tre elementi. Molto abile nello spezzare le trame del gioco avversario e nel far ripartire l’azione, si è da subito contraddistinto per la grande tranquillità con cui approccia le partite e per la grande lucidità di pensiero nell’interpretare le azioni. Dichiara di ispirarsi a Yaya Touré, vero e proprio punto di riferimento per molti mediani africani nati negli anni ’90. Per caratteristiche tecniche può anche essere avvicinato a grandi interpreti del ruolo come Claude Makélélé e Didier Zokora.

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: