Infortunio Marchisio, slittano i tempi del rientro: la Juve si tutela sul mercato

Pubblicato il autore: Mattia Emili Segui

 

infortunio marchisio

Infortunio Marchisio, slitta il rientro: Juve sul mercato

INFORTUNIO MARCHISIO, PER IL NUMERO 8 BIANCONERO SI PROFILA UNO STOP ANCORA PIU’ LUNGO: SERVONO ALMENO DUE RINFORZI– Se da una parte il Calciomercato Juventus sta procedendo a gonfie vele, con acquisti eccellenti che proiettano i bianconeri in testa ai pronostici per il prossimo campionato, ma soprattutto che sembrano aver finalmente ridotto il gap dalle grandi società europee, a Vinovo c’è però una brutta gatta da pelare per Allegri ed il suo staff. Marchisio infatti, infortunatosi nella gara interna contro il Palermo, una delle ultime dello scorso campionato, sembra dover allungare i tempi del recupero. La rottura del crociato gli ha negato la possibilità di partecipare agli ultimi Europei in Francia, ed i tempi necessari per tornare all’attività agonistica erano stati quantificati in 6 mesi. Ora però, secondo quanto riportato dai colleghi de “La Gazzetta dello Sport” per Marchisio, già a lavoro da inizio luglio, potrebbero allungarsi i tempi di recupero fino a 8 mesi, con rientro previsto a dicembre e non più a metà ottobre come inizialmente previsto. Questo problema apre scenari di mercato imprevisti, perchè la Juventus, allo stato attuale, avrebbe avuto bisogno soltanto di un giocatore di livello a centrocampo per sopperire alla sempre più vicina partenza di Paul Pogba.

Leggi anche:  Dybala si tuffa e cerca il rigore in Benevento-Juventus? La dura reazione di Ziliani su Twitter

Infortunio Marchisio, rientro a dicembre: servono rinforzi a centrocampo

Come dicevamo in precedenza, l’infortunio Marchisio è veramente una brutta tegola per i bianconeri: oltre ad essere uno degli uomini simbolo ed uno dei papabili per rilevare la fascia da capitano quando Buffon deciderà di appendere i guantoni al chiodo, il 30enne torinese è l’uomo di equilibrio davanti alla difesa che detta i tempi, difende, contrasta e all’occorrenza può tornare a ricoprire l’originario ruolo di mezz’ala. Con l’addio di Pogba e le altalenanti condizioni fisiche di Khedira, a centrocampo servono almeno due rinforzi di livello. Il “Principino” infatti, se dovesse essere confermata l’indiscrezione di stamani, sarebbe costretto a saltare tutto il girone di qualificazione della Juventus in Champions League, vero obiettivo di questa stagione. Hernanes, Pereyra e Asamoah non hanno dato lo scorso anno certezze ad Allegri (anzi i primi due sono vicini alla cessione) e quindi l’unica soluzione sembra quella di tornare prepotentemente sul mercato. Il solo Pjanic non è sufficiente per affrontare la prima parte di stagione, che spesso già mette di fronte a crocevia importanti.

Leggi anche:  Dove vedere Juventus-Dinamo Kiev, streaming e diretta tv Champions League

Infortunio Marchisio, caccia al sostituto: Witsel, Matic o Matuidi?

Marotta e Paratici sono già a lavoro per portare a Torino il centrocampista ideale per completare la rosa, ma a questo punto (considerando anche le partenza di Pereyra ed Hernanes) ne servirebbero almeno due. Il primo in ordine di preferenza di Allegri è Nemanja Matic del Chelsea, il più adatto a giocare davanti alla difesa. Ma gli ostacoli sono molti, a partire dalla volontà di Antonio Conte di tratternerlo alla sua corte. Inoltre Matic ha una clausola di 38 milioni, non pochi per un centrocampista di “rottura”. Capitolo Witsel: alla Juve piace il giocatore belga, ma non è disposta a fare follie. Marotta avrebbe offerto allo Zenit San Pietroburgo 15 milioni di euro nei giorni scorsi, forzando la mano sul fatto che Witsel è in scadenza di contratto. L’ultima idea è quella del francese del PSG Blaise Matuidi, ma i parigini non vogliono fare sconti: 35-40 milioni è la base per trattare.

  •   
  •  
  •  
  •