Inter, si complica Joao Mario. E rispunta adesso il brasiliano Ramires

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Joao Mario InterSembrava ormai definito l’accordo tra Inter e Sporting Lisbona per il passaggio del centrocampista Joao Mario in maglia nerazzurra. Sembrava, appunto…. La fiducia di Ferragosto sull’ormai imminente trasferimento del campione d’Europa all’Inter negli ultimi giorni ha lasciato il posto invece ad un’attesa preoccupante e ad una situazione di stallo che rischia di far saltare tutto.  I due club, infatti, non hanno ancora limitato gli ultimi dettagli dell’affare e l’ufficialità del passaggio di Joao Mario all’Inter tarda così ad arrivare. A bloccare la trattativa vi sarebbe una non convergenza tra Inter e Sporting Lisbona sulle modalità e sulla forma di pagamento del giocatore con la società nerazzurra, in questo senso, vincolata dagli obblighi del fair play finanziario. Intanto il giocatore continua ad allenarsi con il resto dei compagni e sabato verrà schierato titolare da Jorge Jesus nel match contro il Pacos de Ferreira.
L’Inter vuole Joao Mario ma preferirebbe portare il giocatore a Milano alle sue condizioni e non a quelle del club portoghese. La società nerazzurra ha chiesto di poter acquistare il giocatore in prestito con obbligo di riscatto per ragioni di fair play finanziario andando incontro però ad un rifiuto da parte dello Sporting Lisbona. A rendere ancora più ingarbugliata la vicenda sono le richieste avanzate da Bruno de Carvalho, presidente della squadra lusitana, che sta cercando di ottimizzare al massimo per il club portoghese la cessione di Joao Mario. Il presidente lusitano è stato a Milano domenica, ma il suo blitz non è stato sufficiente per sbloccare la situazione e nemmeno i contatti avvenuti nei giorni successivi.  Una delle ultime richieste è stata quella di garantirsi il 10% di una futura rivendita di Joao Mario, seguita al tentativo di alzare fino a 50 milioni l’intero ammontare dell’operazione. Entrambe le controproposte portoghesi sono state respinte dall’Inter. Un altro motivo di “discordia” riguarda anche le modalità di pagamento del giocatore con l’Inter che non intende accettare di pagare la cifra per l’acquisto definitivo in due tranche, piuttosto che in quattro.  Quindi sono tanti gli ostacoli ancora da superare per l’Inter prima di chiudere la trattativa per Joao Mario che, a questo punto, rischia anche di rimanere allo Sporting Lisbona con i nerazzurri che già avrebbero individuato l’alternativa : Ramires, brasiliano classe 1987 che a gennaio ha lasciato il Chelsea per andare a giocare in Cina nel Jiangsu Suning.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: